Sanremo 2017, Abbate: "Retorica e un po' di Gf. Leotta? Siamo popolo di onanisti"

08 febbraio 2017 ore 12:21, Adriano Scianca
La prima puntata del Festival di Sanremo? "Sembrava la biglietteria dei concerti della Protezione civile". Parola dello scrittore Fulvio Abbate, che a IntelligoNews spiega: "I cantanti che sono diventati dei classici Sanremo non è mai riuscita a comprenderli".

Abbate, ha visto Sanremo?

«L'ho visto fino a che non mi sono addormentato».

Sanremo 2017, Abbate: 'Retorica e un po' di Gf. Leotta? Siamo popolo di onanisti'

Era così terribile?

«Sembrava la biglietteria dei concerti della Protezione civile o della Guardia di finanza. Era questa la sensazione che mi ha dato quella retorica. Dal punto di vista scenografico, soprattutto nelle inquadrature dall'alto, in certi momenti sembrava il Grande fratello».

Sanremo è ancora la biografia della nazione?

«No, è la continuità della programmazione spettacolare a Rai-Mediaset. Non è più un unicum annuale in cui la tv mostrava un altare infiorato offrendoti Lucio Dalla o Vasco Rossi, che comunque arrivava 27esimo. Quindi anche storicamente i cantanti che sono diventati dei classici Sanremo non è mai riuscita a comprenderli».

Ricky Martin, Tiziano Ferro... Che senso hanno le icone gay in casa della trasmissione più istituzionale e bigotta?

«Noi in Italia non abbiamo icone gay scandalose. Se pensiamo che la stessa Vladimir Luxuria sembra la signora del dado Star e si pavoneggia idealmente accanto a Iva Zanicchi, dobbiamo dedurre che non abbiamo icone gay portatrici di un messaggio trasgressivo».

E dell'abbigliamento “scandaloso” di Diletta Leotta cosa dice?

«Siamo un popolo di onanisti e Diletta Leotta mostra quello che ha. Persino le foto ufficiali diffuse dall'ufficio stampa di Sky la mostrano sempre di tre quarti in modo che si noti il sedere prominente. In quanto oggetto di desiderio, Diletta Leotta serve per alzare gli ascolti del festival. Tutto questo non c'entra nulla con la storia dei filmati rubati, dato che il furto è un crimine».

Ma c'è qualcosa che le è piaciuto?

«L'unico momento di emozione è stato vedere Al Bano, perché quando lo vedi pensi che i tuoi nonni possano risorgere da un momento all'altro».

Vedrà la seconda puntata?

«Credo di avere già dato».
caricamento in corso...
caricamento in corso...