Gerusalemme, Pontecorvo (Dreyfus): "Monitorare corsa al primato tra Hamas e Daesh. Trump capisce"

09 gennaio 2017 ore 12:06, Marta Moriconi
Gerusalemme, Pontecorvo (Dreyfus): 'Monitorare corsa al primato tra Hamas e Daesh. Trump capisce'
4 soldati (tre donne) morti a Gerusalemme: un tir guidato da un palestinese si è scagliato lungo la promenade Armon Hanatziv contro i militari appena scesi dall'autobus schiacciando i corpi anche in retromarcia. Mentre si contano i feriti, sarebbero 15 di cui alcuni molto gravi, è scattata l'indagine finita per ora con 9 arresti. "Secondo tutti gli elementi raccolti finora l’autore dell’attentato di Gerusalemme è un sostenitore dello Stato Islamico" ha detto il premier Benjamin Netanyahu, al termine di un sopralluogo. IntelligoNews ha contattato Gianluca Pontecorvo, giovane ebreo co-fondatore del Progetto Dreyfus e consigliere dell'UCEI.

Cosa pensa dell'attentato di ieri e di quale matrice è secondo lei?
"Le modalità dell'attentato di ieri a Gerusalemme non lasciano spazio alla fantasia: sono le medesime di quelle utilizzate dall'Isis a Berlino e Nizza. A chiudere qualsiasi altro margine sono già arrivate le prime rivendicazioni e soprattutto le felicitazioni da parte di Hamas e Al Fatah. Paradossalmente, le immagini di bambini che distribuiscono caramelle per le strade di Gaza e della Cisgiordania fanno più male dell'attentato stesso. Sono il simbolo di una pace impossibile, un processo in cui le future generazioni palestinesi non aspirano".

Il fatto che l'Isis non avesse mai nominato né ebrei né Gerusalemme finora era stato oggetto di complottismo. Questa è la prova che è un nemico anche per gli ebrei e non solo per l'Europa? 
"Per Daesh gli ebrei non sono un nemico prioritario, ciò non significa che non siano un nemico. Lo dimostrano le attività dei terroristi da diversi mesi nella penisola del Sinai, sulle alture del Golan al confine con la Siria e soprattutto le diverse azioni portate avanti all'interno della Striscia di Gaza. Una tendenza da monitorare sarà la corsa al primato tra Hamas e Daesh come prima organizzazione terroristica per risultati raggiunti".

Chi e come può difendere tutti da questa follia? Bisogna unirsi maggiormente per estirpare definitivamente il terrorismo islamico?
"Quando si diceva che Israele è il primo baluardo dell'Occidente e che la nostra libertà si difende sotto le mura della città vecchia di Gerusalemme, non dicevamo una bugia. Solo un'Occidente che in modo convinto sostenga Israele può sopravvivere alla minaccia degli estremisti islamici. Trump sembra averlo compreso e sta già muovendo tutte le pedine in questa direzione. Chissà che anche l'Europa un giorno arrivi alle stesse conclusioni invece di boicottare lo stato ebraico e metterlo sempre in difficoltà".
caricamento in corso...
caricamento in corso...