Milano, dopo i DHL rubati 30kg di materiale incendiario: allerta terrorismo

16 settembre 2017 ore 13:25, Micaela Del Monte
Circa trenta kg di materiale incendiario sono stati rubati da una ditta dell'hinterland milanese. Il furto però non sembra essere un furto comune, tanto che le forze dell'ordine hanno tirato in ballo anche l'Antiterrorismo. La notizia è stata riportata sulle colonne del Corsera da Andrea Galli.

Milano, dopo i DHL rubati 30kg di materiale incendiario: allerta terrorismo
Quello della scorsa notte è stato infatti un furto definito “anomalo” dagli investigatori che si occupano di prevenzione degli attentati, che tendono ad escludere che il ‘colpo’ abbia a che fare con assalti a banche e portavalori. La singolare sparizione ha quindi spinto gli esperti di antiterrorismo a studiare il caso, anche se al momento non è certa la sua natura. 

FURTO FURGONI DHL
I ladri, secondo quanto ricostruito, sarebbero entrati in azione nei giorni scorsi e, dopo il furto dei tre furgoni della Dhl spariti nel nulla, questo furto non fa che alzare l'allerta. Una circolare del Ministero dell'Interno prevede che per la scomparsa di ogni mezzo di grosse dimensioni (alla pari di tir e bus), i veicoli siano subito segnalati e ricercati su tutto il territorio nazionale. Uno di questi era stato segnalato nel quartiere Corvetto, ma le ricerche non sono andate a buon fine e di quel furgone (un Ducato) si sono perse le tracce.

BLACK LIST
La sottrazione dei mezzi aveva allertato il questore di Milano, che in una circolare riservata scriveva: “Essendo dei mezzi inseriti nella black list, vanno allertati gli equipaggi dipendenti, nell’ambito dell’attività di controllo del territorio, e va segnalata l’eventuale presenza – segnala Marcello Cardona – procedendo all’identificazione del conducente e degli eventuali passeggeri, utilizzando tutti i dispositivi di autotutela”.

caricamento in corso...
caricamento in corso...