Marino fa un passo di lato, per Roma nessun marziano: "Scegliamone un altro"

01 aprile 2016 ore 20:59, Micaela Del Monte
Non è un passo indietro, ma un passo di lato. Ignazio Marino, il marziano, non atterrerà su Roma. Non per ora. Ignazio Marino lascia il “suo” popolo a bocca asciutta: chi oltre all’acquisto del libro-memoriale “Un marziano a Roma” si aspettava l’annuncio della discesa in campo anzi, la ri-discesa in Campidoglio è tornato a casa con il no dell’ex sindaco che agli elettori chiede, invece, di “scegliere insieme un uomo o una donna che non sia io, che possa guidare la città di Roma, vincere le elezioni e continuare il lavoro fatto”. Insomma, il passo di lato sta nel fatto che Marino non abbandona affatto l’agone politico ma sceglie di starci in una posizione leggermente defilata, anche se adesso dovrà comunque fare la sua parte di militante per la campagna elettorale del già candidato ufficiale di Sinistra Italiana Stefano Fassina. 

Marino fa un passo di lato, per Roma nessun marziano: 'Scegliamone un altro'
Marino ammette che c’era poco tempo per organizzarsi diversamente, che lo stesso Fassina era già in pista e davanti ai suoi spiega: “Io ho molto riflettuto e penso che il candidato sindaco debba avere delle caratteristiche che in questo momento nessuno dei candidati ufficiali ha. Deve provenire, in una fase in cui i partiti hanno dato il peggio di sé, dalla società civile, non deve essere scelto da qualcuno in qualche stanza ma si deve di mettere a disposizione di Roma 5-10 anni. Io mi iscriverò a Parte Civile”. Si tratta dell’associazione dei sostenitori dello stesso Marino, che a questo punto diventerà anche sostenitore di se stesso. Non rinuncia a togliersi ulteriori sassolini dalla scarpa e il j’accuse al Pd diventa sempre più pressante. Stavolta, a chi gli chiede della candidatura a sindaco di Roberto Giachetti, risponde così: “Ho un rimprovero da fargli: se una persona davvero crede in questa città e pensa di dedicare tutto il suo tempo a Roma per fare la campagna elettorale dovrebbe lasciare la poltrona. Potrebbe copiare le righe che io ho scritto al presidente del Senato quando mi sono dimesso per la campagna elettorale”. Stoccate “marziane”. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...