Roma, rivoluzione in Metro: biglietto anche per uscire

01 dicembre 2014 ore 11:40, Micaela Del Monte
Roma, rivoluzione in Metro: biglietto anche per uscire
C'è una novità questa mattina nella Metro B.
Una novità che forse a parecchi "furbetti" non è piaciuta affatto. Infatti da oggi, in particolar modo alla fermata Conca d'Oro della seconda linea capitolina, i romani si sono ritrovati a dover timbrare il biglietto anche per uscire dal tornello. È la prima volta che succede a Roma e si tratta di una sperimentazione fortemente voluta dall'Atac, con durata prevista di un mese. Il progetto è orientato al contrasto dell'evasione e dell'elusione e dopo questo periodo di prova si deciderà se estendere o meno l'iniziativa a tutte le stazioni, non soltanto della B1 naturalmente. La scelta della stazione Conca d'Oro poi non è assolutamente casuale. Infatti questa specifica fermata della Metro B è una di quelle con meno flusso di passeggeri e dunque sarà più facile smaltire l'uscita degli utenti ed è proprio questo i motivo della sperimentazione. Infatti la maggior parte delle uscite delle stazioni metropolitane romane sono molto strette e si rischia che, sopratutto nelle ore di punta, per timbrare il biglietto all'uscita si creino dei veri e propri imbuti e delle file interminabili ed è per questo che sarà  fondamentale avere le autorizzazioni di vigili del fuoco per garantire la sicurezza necessaria ed evitare pesanti conseguenze. Il sistema è stato studiato per capire quanto possa incidere sui conti, sul recupero dell'evasione: secondo Atac, come scrive Il Messaggero, se il rientro dovesse arrivare attorno al 5%, la sperimentazione potrebbe avere un senso. A quel punto, dopo le feste, la scelta potrebbe diventare definitiva. Insomma, Roma tenta di adeguarsi alle più grandi capitali europee e del mondo, anche perché, per esempio a Milano, questo sistema c'è e funziona praticamente da sempre. Così come Londra e New York. E se tutto è stato fatto per eliminare i cosiddetti portoghesi, ricordiamo che anche in Portogallo esiste (felicemente) lo stesso sistema. E se dunque fossero i romani i veri portoghesi? Tempo e numeri diranno come andrà a finire...  
caricamento in corso...
caricamento in corso...