16enne struprata a Prati: fermato un militare della Difesa e denunciato il fratello

01 luglio 2015, intelligo
16enne struprata a Prati: fermato un militare della Difesa e denunciato il fratello
C’è una svolta nella vicenda della sedicenne che ha denunciato di essere stata violentata da uno sconosciuto nel quartiere Prati, nei pressi di piazzale Clodio, a Roma. Gli investigatori hanno fermato un uomo sospettato di essere il presunto stupratore della ragazza.

Si tratta di un trentenne originario di Cosenza e secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, appartenente al ministero della Difesa, in servizio presso l’Arsenale della Marina. Su di lui gli inquirenti concentrano gli indizi che ruotano attorno al reato di violenza sessuale aggravata. L’uomo che era di passaggio a Roma e avrebbe dovuto partire per una missione, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria ma per il momento non avrebbe risposto alle domande degli inquirenti. Ma nei guai è finito anche il fratello, denunciato per favoreggiamento in quanto, spiegano gli inquirenti, è stato fermato mentre recuperava la bicicletta usata dal trentenne per raggiungere piazzale Clodio. La sedicenne lo avrebbe riconosciuto. 

Ma a dare un contributo all’identificazione dell’uomo sarebbero state anche le videocamere di sorveglianza di uno dei negozi dislocati lungo la via. Durante la perquisizione eseguita a casa del fratello del trentenne (presso il quale lui stesso si sarebbe poi nascosto) gli investigatori hanno trovato un paio di pantaloncini, appena lavati, e corrispondenti a quelli descritti dalla vittima.

 LA DINAMICA. Secondo gli accertamenti degli investigatori, l’uomo si è finto poliziotto e con la scusa di multare la ragazza che aveva visto con le amiche bere birra mentre aspettavano l’autobus al capolinea di piazzale Clodio, le avrebbe intimati di consegnare i documenti e di seguirlo al commissariato per accertamenti. Ha lasciato la bicicletta sul luogo e ha accompagnato a piedi la giovane fino all’altezza del parcheggio di via Casale Strozzi. Quindi l’avrebbe trascinata in un giardino e avrebbe abusato di lei.
La sedicenne è tutta ricoverata in osservazione al Policlinico Gemelli.



LuBi

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...