Calciomercato Roma: Il vuoto di Salah, a colmarlo non sarà il Papu Gomez

10 novembre 2016 ore 14:30, Micaela Del Monte
La coppia d'attacco più "in" di questo campionato, per ora, è quella formata da Dzeko Salah. Una vera e propria godura per Luciano Spalletti che per ora piò contare sui 18 gol complessivi dei due, un bottino che è valso alla Roma il miglior attacco della Serie A. Peccato però che tra qualche mese, dopo la pausa di Natale, Mohammed Salah lascerà l'Italia e il giallorosso per vestire la maglia della Nazionale egiziana impegnate nella Coppa d'Africa.  Una "tegola" questa a cui la società americana dovraà ovviare in un modo o nell'altro, e vista anche l'assenza di Florenzi reduce dall'operazione al ginocchio dopo la rottura del crociato e soprattutto l'impresentabilità di Manuel Iturbe un acquisto lì davanti va fatto o Dzeko rischia di restare solo con l'altro egiziano El Shaarawy. Ecco allora che il nuovo ds della Roma Ricky Massara dovrà trovare una soluzione degna del giocatore che partirà e che, un giorno tornato Salah, sia disposto ad accomodarsi in panchina senza brontolare troppo.

Calciomercato Roma: Il vuoto di Salah, a colmarlo non sarà il Papu Gomez
Il sogno di Luciano Spalletti è uno e in questo momento è uno dei leader dell'Atalanta che sta facendo tanto bene con Gasperini. Il nome è quello del Papu Gomez, a frenare i giallorossi però è il prezzo dell'argentino: almeno 15 milioni. A complicare le cose è anche la necessità di convincere l’Atalanta a lasciarlo partire. È chiaro che la Roma, se farà l’operazione, la vorrà fare a inizio gennaio, proprio per avere una soluzione adeguata in più nel momento della partenza di Salah. E questa è un’ulteriore difficoltà da risolvere. Dunque l'arrivo del Papu a Roma sembra più un utopia che una vera e propria opzione di mercato. 

Ecco perché nel frattempo a Trigoria il d.s. Massara scandaglia un po’ tutto il mercato, con tanti nomi segnati sul taccuino: dall'opzione casalina Keba passando per Depay (Manchester United) e El Ghazi (Ajax), fino a Thauvin (Marsiglia) e al baby Mbappe (Monaco). E proprio il mercato della Ligue potrebbe essere l’alternativa giusta, considerando i rapporti e i legami di Massara con la Francia.
caricamento in corso...
caricamento in corso...