Tanto tuonò che... non piovve: niente neve, tempesta solo in Vaticano.

11 febbraio 2013 ore 15:49, Francesca Siciliano
Tanto tuonò che... non piovve: niente neve, tempesta solo in Vaticano.
È la solita solfa. Siamo a febbraio, piove, fa freddo, potrebbe nevicare... e alcuni romani – i più prudenti - son rimasti chiusi in casa  per paura del maltempo e del rischio di trovarsi in una Roma trasformata in inferno ghiacciato. Come la volta precedente: tutto bloccato, file chilometriche su Raccordo e Tangenziale e Istituzioni divise (i famosi stracci tra Alemanno e Gabrielli). Oggi così non è stato. A parte una finissima pioggerellina londinese che ha investito la Capitale in mattinata, di neve neppure l'ombra. Qualche spruzzo c'è stato al casello autostradale di Roma Nord, dove è stato istituito un blocco dei mezzi pesanti. Ma come conferma la Polizia stradale i fiocchi non attaccano, si sciolgono appena toccano il suolo. Imbiancata la zona dei Castelli, la Ciociaria e le province di Viterbo e Rieti. Ma cosa c'è di strano? Perché polemizzare? Perché lanciare allarmi di questo tipo e terrorizzare i cittadini? Siamo in inverno, il rischio maltempo dovrebbe essere “ordinaria amministrazione”. A Fiumicino, poi, alcuni voli sono stati ridotti o ritardati per i rovesci nevosi che hanno interessato parte del Nord Italia e del Nord Europa. Ma la tratta Fiumicino-Milano Linate è stata addirittura “tagliata” preventivamente: i collegamenti, ha annunciato ieri l'Alitalia in accordo con Sea, Enac ed Enav, sono stati ridotti del 30% in anticipo, con l'obiettivo di limitare il più possibile i disagi. E la decisione suona tanto come un mettere le mani avanti, perché tanto a pagarne le spese sono stati ancora una volta i passeggeri coinvolti nelle soppressioni dei voli che, nonostante sono stati preventivamente contattati da Alitalia, hanno dovuto cambiare i programmi. Per una neve che non c'è. Non è escluso, effettivamente, che qualche fiocco possa imbiancare la Capitale tra stasera e stanotte. Ma si parla di “qualche fiocco” non di una tempesta di neve pronta a ricoprire il Cupolone. Lì, attualmente, hanno già un'altra tempesta in corso.
caricamento in corso...
caricamento in corso...