Poca fatica per rubare, tanta fatica per scappare

11 luglio 2013 ore 17:05, intelligo

Poca fatica per rubare, tanta fatica per scappare
Non ci sono più i ladri di una volta. O meglio: si trasformano e cambiano “ambito”.

C’è chi commette gesti per rubare qualche soldo a una vecchietta, chi invece si improvvisa Arsenio Lupen spinto forse da necessità futili…, chi ruba una collana e per sfuggire alle forze dell’ordine tenta la via acquatica, gettandosi nel lago dell’Eur.

Questo è quello che è accaduto realmente a un giovane romano, 19 anni, arrestato ieri dai carabinieri del Nucleo radiomobile di Roma. Le forze dell’ordine sono intervenuti su segnalazione della vittima stessa, una rumena di 20 anni, che si è vista strappare dal collo la collanina d’oro mentre attendeva alla fermata dell’autobus.

Il ragazzo, fuggito verso il parco, è stato immediatamente individuato dai carabinieri che lo hanno inseguito fino a quando entrato nel ristorante dello chalet si è poi gettato nel laghetto, dando vita a quelle scenette tragicomiche proprie del miglior cinema muto anni ‘20. Con l'aiuto di alcuni canoisti presenti ha desistito nel suo intento e ha raggiunto a nuoto la riva dove i militari lo hanno ripescato e ammanettato. La refurtiva è stata recuperata dai militari che l'hanno riconsegnata alla vittima mentre il giovane è stato portato in caserma, dove rimarrà a disposizione dell'autorità giudiziaria in attesa del rito direttissimo.

Quando si dice i dilettanti vincono al gioco e non altrove.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...