La Roma sceglie il ritiro a metà

11 maggio 2015, Andrea Barcariol
Un ritiro a metà. E’ la soluzione scelta dalla Roma per punire i giocatori dopo la scandalosa prestazione di sabato
La Roma sceglie il ritiro a metà
sera a San Siro. Una squadra senza carattere, senza personalità, senza idee e senza gioco, nonostante la posta in gioco fosse “imprescindibile”. Per questo i dirigenti hanno scelto prima l’incontro la domenica mattina a Trigoria per un duro faccia a faccia e poi il ritiro che dovrebbe scattare da domani.

La decisione non è stata ancora comunicata, perché sia Garcia sia i dirigenti, più volte in passato si erano espressi in maniera contraria sull’utilità di “blindare” la squadra a Trigoria. La prestazione «inquietante» (definizione di Sabatini) contro il Milian sembra però aver cambiato le carte in tavola. Non sono bastati i risultati confortanti della domenica (sconfitta della Lazio e il pareggio del Napoli) per calmare le acque.

E’ probabile che il ritiro duri 3/4 giorni, con la libera uscita concessa venerdì pomeriggio, per ritrovarsi poi sabato mattina alla vigilia del match. Una via di mezzo che non accontenterà certamente i tifosi, infuriati con la squadra e con la dirigenza, rea di non usare mai il pugno di ferro. Un dato è certo: la lotta per il secondo posto, proprio contro i cugini della Lazio sarà decisiva per il futuro della società. In caso di mancato raggiungimento della Champions, infatti, in molti tra dirigenti e giocatori dovranno fare le valigie.

caricamento in corso...
caricamento in corso...