Roma, turista aggredita, derubata e stuprata: arrestato 22enne bengalese

11 settembre 2017 ore 21:24, Micaela Del Monte
Ancora un caso di violenze. Dopo quelli di Rimini e Firenze è toccato anche a Roma dove in pieno centro una turista finlandese sarebbe stata aggredita, violentata e derubata da un ragazzo di 22 anni originario del Bangladesh. 

Sembra infatti che nella notte tra venerdì e sabato il ragazzo si sia offerto gentilmente di accompagnare a casa la ragazza, reduce da una serata con le amiche. Giunti poco distanti dal locale, il 22enne avrebbe poi aggredito la donna. Il tutto si sarebbe verificato in via Palestro, vicino alla stazione Termini, nella stessa zona in cui un anno fa è stata stuprata una turista australiana e nel 2011 fu agganciata una giovane americana poi trascinata in un anfratto a Villa Borghese.

Roma, turista aggredita, derubata e stuprata: arrestato 22enne bengalese
LA DINAMICA 
Come riporta il Corriere della Sera la ragazza era arrivata a Roma da qualche giorno per lavorare come babysitter. Venerdì ha trascorso la serata in un pub vicino a Termini con alcune amiche. All’uscita ha cercato un taxi per tornare a casa insieme a una di loro, ma è spuntato il cameriere che ha offerto a entrambe un passaggio, spiegando di avere la macchina parcheggiata in una strada vicina. La 22enne, fidandosi dei modi garbati del giovane, ha accettato, l'amica no. Dopo aver percorso un centinaio di metri dal locale, il violentatore ha tentato un approccio sessuale. La ragazza ha cercato di liberarsi, ha gridato, ma l'aggressore non ha desistito nemmeno sentendo le urla di una signora che ha notato la scena dalla finestra e ha dato l'allarme alla polizia.

AGGRESSORE ARRESTATO
L’autore della violenza è stato identificato e arrestato vicino a piazza Fiume gli agenti della polizia di Stato della quarta sezione della squadra mobile di Roma e del commissariato Viminale, coordinati dalla locale Procura, a seguito di una attività investigativa. L’uomo è stato anche riconosciuto dalla vittima in foto.

LA TESTIMONIANZA
"Mi minacciava con una grossa pietra ed era pronto ad ammazzarmi". Con queste parole la ragazza finlandese ha raccontato tra le lacrime la sua esperienza agli agenti che l'hanno soccorsa nella notte tra venerdì e sabato. "Ho avuto paura di morire, è stato terribile", ha concluso la ragazza visibilmente sotto choc prima di essere trasportata in ospedale.

REAZIONE RAGGI
"Vicina alla ragazza finlandese aggredita nei pressi della stazione Termini. Roma non accetta alcun tipo di violenza". Così la sindaca di Roma, Virginia Raggi, sul proprio profilo Twitter.
caricamento in corso...
caricamento in corso...