Mafia Capitale: Comune e Ama parte civile, per Alemanno: "Giusto e doveroso"

12 dicembre 2015 ore 19:44, Americo Mascarucci
Mafia Capitale: Comune e Ama parte civile, per Alemanno: 'Giusto e doveroso'
Il Giudice per l’Udienza Preliminare del Tribunale di Roma Nicola di Grazia ha ammesso come parte civile il Comune di Roma, l’Ama e il movimento CittadinanzAttiva, nel procedimento che vede imputato l'ex sindaco di Roma, Gianni Alemanno, in uno dei filoni della maxi-inchiesta su Mafia Capitale. 
Ad Alemanno sono contestate le accuse di corruzione e illecito finanziamento. L'episodio che gli inquirenti addebitano all'ex sindaco per dimostrare la sussistenza delle ipotesi accusatorie formulate in corso d'istruttoria, è uno dei tanti emersi nell'inchiesta su Mafia Capitale. 
Si tratterebbe dell'erogazione di somme di denaro da parte di Salvatore Buzzi, in concorso con Massimo Carminati. Attraverso l'ex amministratore delegato di Ama, Franco Panzironi, Alemanno avrebbe ricevuto 75mila euro sotto forma di finanziamento per cene elettorali, 40mila per finanziamento alla sua Fondazione e circa 10mila euro cash, nell'ottobre 2014. I fatti contestati risalgono al periodo 2012-2014.
La discussione davanti al Gup è fissata al prossimo 18 dicembre.

"Come concordato con i nostri legali oggi non ci siamo opposti alla costituzione di parte civile di Roma Capitale e della società Ama - ha spiegato in una nota Gianni Alemanno - Data la natura del processo riteniamo giusto e doveroso che le istituzioni e le società municipalizzate possano partecipare come parte civile. Alla prossima udienza rappresenteremo le nostre ragioni che dimostreranno in maniera inequivocabile la mia totale estraneità agli addebiti che mi vengono mossi. Proprio per questo escludiamo in ogni caso il ricorso a riti abbreviati" ha concluso l'ex sindaco di Roma. Adesso il Gup dovrà decidere se accogliere o meno la richiesta della Procura di Roma di rinviare l’ex sindaco a giudizio. 
Un'inchiesta "Mafia Capitale" che inevitabilmente peserà come un macigno sulle prossime elezioni amministrative di primavera visto che, oltre ai necessari risvolti giudiziari che dovranno essere chiariti dalla magistratura, ci sono le responsabilità politiche che per quanto riguarda centrodestra e centrosinistra non sembrano avere colore politico. 


caricamento in corso...
caricamento in corso...