Dopo il crollo della collina di Monteverde, un masso uccide un uomo a Roma

13 aprile 2015, intelligo
di Gianfranco Librandi
"Il tragico incidente avvenuto in zona Foro Italico, con il distacco di un grosso masso che ha schiacciato sotto il suo peso il responsabile di un centro di addestramento canino, alla cui famiglia vanno le nostre condoglianze, è l'ennesima evidenza di un problema di controllo, sorveglianza e manutenzione del territorio". È quanto dichiara Dario Rossin,
Dopo il crollo della collina di Monteverde, un masso uccide un uomo a Roma
vice presidente della Commissione Ambiente di Roma Capitolina. Il caso di cui parla è quello dell'uomo di 71 anni morto schiacciato da un masso in un centro di addestramento per cani in via del Foro Italico a Roma. 

A trovare il corpo ieri sera, intorno alle 22, è stato il figlio della vittima, preoccupato per il mancato rientro del padre che si era allontanato per tagliare della legna. Inutile ogni tentativo di soccorso. Il masso che ha travolto il 71enne, responsabile del centro, si è staccato da un costone roccioso presente nell'area. Sul posto sono interventi i carabinieri della stazione di viale Eritrea e del nucleo operativo della compagnia Parioli e i vigili del fuoco. La salma è stata trasportata al Policlinico 'Gemelli' per l'autopsia.

Per Rossin "esistono inquietanti segnali sulla tenuta idrogeologica di Roma - sottolinea - colpevolmente sottovalutati dall'amministrazione Marino, e parliamo degli episodi riguardanti la via Panoramica, non lontana dal luogo della tragedia di oggi, o il crollo di un'intera collina in zona Monteverde, nel XII Municipio, di alcuni giorni fa. E' intollerabile una sciatteria del genere che mette a rischio l'incolumità dei romani". 

E ora tocca a Marino spiegare perché Roma traballa...
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...