Spalletti core de Roma? Quando sbottò al giornalista russo - IL VIDEO

13 gennaio 2016 ore 14:29, Micaela Del Monte
Luciano Spalletti è tornato. Il nostro campionato lo attendeva da anni, da quando lasciò la Roma in seguito ad un anno burrascoso ed approdò alla corte dei russi dello Zenit di San Pietroburgo. Il tecnico di Certaldo non è però diventato famoso soltanto per la sua grande passione per il calcio e per il suo grande amore per la fase tattica, anzi, più di una volta Spalletti ha dato spettacolo in conferenza stampa sia quando vestì per la prima volta la divisa dei giallorossi, sia poi in Russia, quando sbottò ad un giornalista che aveva "osato" parlare di emozioni come causa della sconfitta dello Zenit. 

 

Luciano Spalletti però non è stato l'unico tecnico italiano a dare questo tipo di spettacolo all'estero. Prima di lui ci sono stati personaggi come Giovanni Trapattoni in veste di allenatore del Bayern Monaco che si infuriò, sempre in conferenza stampa, deliziando giornalisti e tifosi con un italiano misto tedesco degno di una qualsiasi macchietta all'italiana. L'ex ct della nazionale irlandese e italiana infatti dopo aver dato il via alla conferenza in un tedesco quasi magistrale venne preso dall'ira e finì per coniare veri e propri termini fondendo parole italiane e tedesche. Da quel momento è stato impossibile dimenticare il suo "colleghen" e "strunz".

  

Così fu anche per Alberto Malesani che ai tempi del Panathinaikos si lasciò andare in una conferenza stampa che fece storia. E non è un modo di dire. Su quella vicenda vennero create vignette e pagine Facebook dedicate al suo ripetere quasi compulsivamente la parola "ca**o".

caricamento in corso...
caricamento in corso...