Presidio in Campidoglio: animalisti contro Marino

13 giugno 2014 ore 9:50, Orietta Giorgio
Presidio in Campidoglio: animalisti contro Marino
Ieri sera presidio in Campidoglio a sostegno della mozione che chiede l’abrogazione della delibera di Giunta n. 148 del 22 maggio 2014, detta "ammazzacanili". Il Sindaco di Roma non ha mantenuto le promesse fatte e vuole chiudere i canili comunali a favore di quelli pubblici. Quali sarebbero le famose promesse non mantenute? Da uno dei punti del programma elettorale di Marino: “Cambiamo tutto a partire da: I diritti degli animali come argomento fondante delle scelte culturali di Roma. Potenziamento delle strutture comunali di accoglienza di cani e gatti. Prevedere la cessazione delle convenzioni con strutture private convenzionate e il rafforzamento di una rete di canili e gattili comunali…”. Le associazioni animaliste, unite tutte, si mobilitano per “gli animali di Roma che non hanno più tempo”. La rabbia per le "bugie" di Marino è sempre più palese.
Presidio in Campidoglio: animalisti contro Marino
Ecco il commento rilasciato ad IntelligoNews da Walter Caporale (presidente Associazione Animalisti Italiani onlus): «Il Pd è peggio di Ponzio Pilato vuole dare tutto in mano ai privati.. anche i cani. E’ una vergogna. Noi non lo permetteremo, i cani non sono macchine, non sono oggetti, devono essere gestiti da rifugi pubblici e da associazioni di volontariato animaliste». Intanto la delibera non è stata ritirata. Tutto rimandato a martedì 17 giugno per un nuovo presidio, sempre Campidoglio, ore 18.
caricamento in corso...
caricamento in corso...