Domenica 15 maggio, cosa fare a Roma? Gli eventi

13 maggio 2016 ore 16:37, Andrea De Angelis
Domenica piovosa nella capitale, con la primavera che si fa desiderare in quel di Roma rovinando un po' la giornata ai romani e ai tanti turisti. Le temperature saranno comprese tra i tredici e i 19 gradi e sono possibili lievi pioggie durante tutta la giornata (sera esclusa) 

Appuntamento imperdibile per quanto riguarda la capitale...

Torna, come negli ultimi due anni, l'evento nell'evento firmato Piero Angela. Un incontro con la storia, ma anche con la tecnologia volto a soddisfare la curiosità di chi ama la cultura. Sono due gli spettacoli realizzati proprio nei luoghi che vengono raccontati: il Foro di Cesare e quello di Augusto. La voce del grande divulgatore scientifico italiano accompagna lo spettatore in un affascinante viaggio nel passato. 
Saranno otto le lingue in cui poter ascoltare una storia senza tempo, mentre gli occhi godranno degli strumenti più moderni per far rivivere la Roma di duemila anni fa. Questa domenica gli spettacoli saranno alle ore 20:20, 21:20 e 22:20. Da maggio a fine agosto alle 21:00, 22:00 e 23:00. Nel mese di settembre si anticipa: 20:00, 21:00 e 22:00. Gran finale con quattro spettacoli ad ottobre alle ore 19:00, 20:00, 21:00 e 22:00. Per info e acquisti vai al sito ufficiale.

Si conclude oggi l'atteso Festival di Pasqua.

Dal 20 marzo al 15 maggio si è dunque svolta la nuova edizione del Festival di Pasqua, la prestigiosa manifestazione di arte, teatro e musica sacra fondata nel 1998 dal regista e scenografo italiano Enrico Castiglione, divenuta un appuntamento tradizionale a Roma. Per maggiori informazioni clicca qui.  

Per volontà del presidente Mattarella il Quirinale ha aperto al pubblico. 

Le visite nel palazzo più noto d'Italia si svolgono dalle 09:30 alle 16:00.
Le prenotazioni si effettuano almeno 5 giorni prima della data della visita al numero 06.39967557. Le visite sono organizzate per un massimo di 30 persone.
Sono due le modalità previste. Il primo percorso passa per il Piano Nobile e il Piano terra e dura circa 80 minuti. Il costo è di1,50 euro
Il secondo percorso invece, oltre a quanto previsto nel primo, permette di visitare anche la Vasella, i Giardini, le Carrozze e i Finimenti per una durata di circa due ore e mezza. Il prezzo è questa volta di 10 euro, con riduzioni del 50% per i ragazzi dai 18 ai 25 anni, gli over 65 e gli insegnanti statali.

E sempre a due passi dal famoso colle di Roma c'è una mostra di prima qualità. 

Fino al 26 giugno alle Scuderie del Quirinale la mostra mette a confronto Il Correggio e Il Parmigianino (Antonio Allegri e Francesco Mazzola), tra gli artisti più noti della prima metà del Cinquecento che regalarono alla città di Parma l'onore e l'onere di competere in quegli anni con le ben più note Roma e Firenze. Si potranno ammirare capolavori che arrivano da ogni angolo del mondo. Solo per citare alcuni esempi ecco la Madonna Barrymore (Washington, National Gallery of Art), il Ritratto di dama (San Pietroburgo, Museo Statale dell’Ermitage), La Scuola di Amore (Londra, National Gallery).

Domenica 15 maggio, cosa fare a Roma? Gli eventi
Veniamo poi ad un appuntamento suggestivo al Pantheon

Domenica 15 maggio al termine della Messa della Pentecoste delle 10.30, una pioggia di petali di rose rosse cadrà dall'oculus, il lucernario posto sulla sommità della cupola del Pantheon, un'apertura larga 9 metri, e finirà col tingere di rosso l'intero lastricato della Basilica.
L'antichissimo rito della "pioggia delle rose rosse", risalente a duemila anni fa, simboleggia la discesa dello Spirito Santo sugli Apostoli sotto forma di fiammelle nel giorno della Pentecoste. I petali di rose venivano fatti cadere sui fedeli dal lucernaio della cupola dell'antico Pantheon, diventato Santa Maria dei Martiri, a simboleggiare le lingue di fuoco della sapienza.
La cerimonia deriva anche dall'antica festa di Pentecoste dei primi cristiani a Roma, quando la rosa rappresentava lo Spirito Santo ed era il simbolo del sangue versato dal Crocefisso per la redenzione dell'umanità. 

Roma si fa bella la città anche grazie all'apertura del roseto comunale!

Fino al 19 giugno tutti i giorni, dalle 08:30 alle 19:30, comprese le domeniche ed i giorni festivi si potranno ammirare circa mille specie di rose provenienti da ogni angolo del pianeta. 
Unico giorno di chiusura al pubblico il 21 maggio per via dei lavori della giuria per lo svolgimento del tradizionale concorso internazionale, "Premio Roma" (dal 22 maggio i visitatori possono accedere anche all'area di esposizione delle rose in concorso).
Sia l'ingresso che le visite guidate sono gratuiti. La prenotazione per le visite guidate è obbligatoria all'indirizzo emailrosetoromacapitale@comune.roma.it o al numero telefonico 06/5746810.

A Roma spazio alla storia del cinema: ecco una vera chicca per gli amanti del grande schermo.

"Girando a Cinecittà" racconta dal 1937 al 1989, la storia di Cinecittà e delle produzioni più importanti che si sono susseguite negli Studios e che hanno costituito la storia del cinema. Un percorso che rende omaggio agli interpreti più famosi e alle pellicole più celebri attraverso una ricca selezione di immagini fotografiche, montaggi di estratti filmici e un’accurata selezione di costumi. 
Ingresso dalle 09:30 alle 18:30, biglietti a partire da 10 euro.

E per chi vuole andare al cinema è nelle sale il film "La sposa bambina".

Il film racconta la storia di Nojoom, una bambina yemenita che riesce a fuggire dal suo sposo aguzzino, ottenendo il divorzio all'età di 10 anni. Nojoom è stata costretta dalla sua famiglia a sposare un uomo 20 anni più grande di lei nel fiore della sua infanzia, obbligata a ogni sorta di violenza fisica e psicologica. Una pratica tristemente diffusa nello Yemen come in tanti altri Paesi del mondo quella del matrimonio tra una bambina e un adulto, considerata legittima e soddisfacente per la dote derivante. Un'usanza arcaica, figlia di ignoranza e povertà, a cui Nojoom si è opposta rifiutandosi di avere rapporti con l'uomo che l'ha riportata dai genitori, come si fa con un "elettrodomestico difettoso"... 

Concludiamo con un appuntamento per i più piccoli. 

Il Museo dei Bambini di Roma Explora propone fino a giugno ai suoi ospiti oltre al classico percorso anche un imperdibile laboratorio di cucina. Nei locali dell’Officina in Cucina i piccoli chef potranno imparare a fare le gelatine di frutta grazie al divertentissimo Jelly Lab.
L’attività è offerta nella cucina a Via Flaminia 80, lo spazio-laboratorio dove si svolgono le attività di educazione alimentare riservate ai bambini, indipendente dal padiglione espositivo. Doppio appuntamento alle 10:45 e alle 15:45 al costo di 10 euro. Per maggiori informazioni clicca qui.  
caricamento in corso...
caricamento in corso...