Il Festival del cinema oggi 13 ottobre: ospiti, proiezioni, orari

13 ottobre 2016 ore 10:33, intelligo
di Eleonora Baldo

Il tema dominante sarà la “diversità” ma senza rinunciare alla “qualità, varietà e discontinuità” come promette da Antonio Monda, direttore del Festival del Cinema di Roma, al via oggi dalla sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica.

In effetti guardando alla manifestazione nel suo complesso, le promesse sembrano aver trovato conferma nella scelta dei film e degli ospiti: qualità e varietà si evincono immediatamente dal parterre di ospiti invitato ad aprire la kermesse cinematografica: Tom Hanks, attore pluripremiato dalla carriera trentennale, dopo la presentazione trionfale di Firenze, sarà nella Capitale per presentare il suo ultimo film, “Inferno” tratto dal libro di Dan Brown; nel pomeriggio per i fanatici della saga “Harry Potter” di J. K. Rawling, sarà possibile dialogare con i protagonisti del prequel “Animali fantastici e dove trovarli”, collegati da Londra (Eddie Redmayne, Katherine Waterston, Alison Sudol, Dan Fogler) e da Los Angeles (Colin Farrell e Jon Voight).

Il Festival del cinema oggi 13 ottobre: ospiti, proiezioni, orari
Mentre la diversità, in tutte le sue forme e sfumature, è affidata alla scelta dei film in gara e alle tematiche da essi affrontate: dal genio matematico affetto da autismo interpretato da Ben Affleck in “The Accountant”, al ragazzo di colore cresciuto nella periferia di Miami alla ricerca del riscatto sociale in “Moonlight”, sino a “Manchester by the sea” dove la diversità è quella di un ragazzino problematico affidato alla tutela giuridica dello zio che per seguirlo si trasferirà da Boston, città in cui vive e lavora, a Manchester, sua città natale. Il festival offre ampio spazio anche al dramma dell’Olocausto con due film sul tema che guardano alla terribile tragedia da due punti di vista diametralmente opposti: in “Denial” si ripercorre la battaglia legale condotta da Deborah Lipstadt contro il negazionista David Irving; in “The last laugh” il film esplora i confini della libertà di espressione e di satira in relazione al genocidio degli ebrei. La mostra, infine, offre spazio anche per qualche sorriso e attimi di leggerezza, grazie a “Louise en Hiver” lungometraggio che narra la storia di una anziana costretta a passare l’inverno in una isolata località balneare, dopo aver perso l’ultimo treno per la città e al docu-film “The Rolling Stones” che riprende l’ultimo tour dell’inossidabile rock band inglese conclusosi con il concerto a Cuba lo scorso inverno.

Per maggiori informazioni sugli eventi, le proiezioni e i film in gara clicca qui

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...