Domenica 15 marzo, cosa fare a Roma? Gli eventi

14 marzo 2015, Andrea De Angelis
Domenica piovosa nella capitale, con temperature leggermente sotto la media stagionale. I rovesci saranno comunque di bassa intensità e si concentreranno soprattutto a partire da metà mattinata fino a metà pomeriggio. Il termometro oscillerà tra i sette e i 10 gradi. 

Domenica 15 marzo, cosa fare a Roma? Gli eventi
Iniziamo con una vera chicca per gli amanti del cinema

“Girando a Cinecittà” racconta dal 1937 al 1989 la storia di Cinecittà e delle produzioni più importanti che si sono susseguite negli Studios e che hanno costituito la storia del cinema. Un percorso che rende omaggio agli interpreti più famosi e alle pellicole più celebri attraverso una ricca selezione di immagini fotografiche, montaggi di estratti filmici e un’accurata selezione di costumi. Ingresso dalle 09:30 alle 18:30, biglietti a partire da 10 euro.

Avete mai sentito parlare del Pigneto Food Market?

Dal classico brunch americano all'angolo vegetariano, dall'oriente alla tradizione romana: ai visitatori scegliere quanto e cosa mangiare. Oppure cosa comprare per gustarlo direttamente a casa. 
In via Casilina Vecchia 96, nel quartiere Pigneto, va in scena Food Market, la nuova frontiera del gusto. Ogni settimana produttori diversi faranno conoscere le loro prelibatezze, rendendo unico nel suo genere questo mercato. Presente un'apposita area per i bambini. Ingresso dalle 12:00 fino a mezzanotte. Per maggiori informazioni clicca qui. 

Proseguiamo con uno spettacolo teatrale pensato per chi ha tanta voglia di ridere. 

All'Auditorium della Conciliazione va in scena Maurizio Battista con "Ero felice ma non lo sapevo", uno spettacolo che ruota intorno al tema a lui caro della felicità. Le gag e gli sketch affondano nel vissuto, nella quotidianità, nella vita di tutti i giorni ponendo una domanda: com'è cambiata oggi la felicità rispetto al recente passato? In un'alternanza di momenti musicali e citazioni d’autore, nuove battute e cavalli di battaglia (come le teorie sul matrimonio), l'artista dà il meglio di sé. 
Lo spettacolo avrà inizio alle 17:30, biglietti a partire da 25 euro. 

Veniamo ora a una mostra perfetta per chi da piccola sognava di fare la costumista. 

A Palazzo Braschi l’eccellenza italiana dei costumi per il cinema. Un’arte nell’arte. Quella dei costumi, quella degli artisti e degli artigiani che hanno fatto grande il cinema, italiano e internazionale. 
I protagonisti sono gli abiti, ma soprattutto gli artisti a cominciare dai premi Oscar Piero Tosi, Danilo Donati, Milena Canonero, Gabriella Pescucci e Piero Gherardi, per arrivare a Maurizio Millenotti, Franca Squarciapino, Vittorio Nino Novarese, Gino Carlo Sensani e Maria de Matteis. Non soltanto i costumisti pluripremiati a Hollywood ma anche le sartorie, le maison, che quei costumi hanno realizzato con grande pazienza: Tirelli, Peruzzi, Gattinoni, Farani, Annamode e Attolini. 
Con un progetto di allestimento luci affidato a Luca Bigazzi, la mostra raccoglie oltre cento abiti originali, decine di bozzetti autografi e una selezione di oggetti imperdibili. 
Ingresso dalle 10:00 alle 19:00, biglietti al costo di 11 euro (9 euro il ridotto). 

Per tutte le sorcine e i sorcini d’Italia è in corso la mostra dedicata a Renato Zero. 

Nel cuore del quartiere Testaccio gli spazi della Pelanda ospitano ”Zero”, una grande mostra dedicata alla musica e all’arte del noto cantautore romano. Sei sale con costumi, musica, immagini, documenti e cimeli raccontano il percorso artistico del musicista e lo strettissimo rapporto con il suo pubblico. Un viaggio attraverso travestimenti, sfide, sberleffi e colpi di genio. 
L’ingresso, dalle ore 16:00 alle ore 22:00, è al costo di 15 euro. Numerose le riduzioni. 

La bomba atomica è portatrice di tristi ricordi, ma anche di timori per il futuro. 

La mostra Senzatomica è il culmine di una campagna di sensibilizzazione per trasferire il problema e la soluzione dai palazzi della politica e del potere alle nostre stanze, ai nostri rapporti reali. Lì dove noi possiamo agire, riflettere sulle nostre personali bombe e impulsi ad annientare l’altro, l’altra e cominciare a trasformare il nostro pensiero.
Un messaggio che è indicazione concreta su cosa fare per dare al mondo di domani una vera sicurezza che non si basi più sulla paura o sulla minaccia, ma sulla capacità di costruire una cultura della fiducia reciproca a partire dal cambiamento individuale. 
Appuntamento a Testaccio, negli spazi Pelanda dalle 09:00 alle 21:30. L'ingresso è gratuito

Prosegue la mostra scientifica campione di incassi record nel mondo.

Body Worlds, attraverso l’osservazione di autentici corpi e campioni anatomici umani dà al visitatore informazioni sulla anatomia, la fisiologia e la salute
I preparati in mostra sono stati conservati con la tecnica della plastinazione, un processo di conservazione ideato da Gunther von Hagens nel 1977, durante la sua attività di anatomista presso l’Università di Heidelberg. La prima mostra Body Worlds si è svolta nel 1995, a Tokyo. Da allora le esposizioni sono state ospitate in circa cento città del mondo, visitate da oltre 40 milioni di persone.
Appuntamento a via Tirso 14 dalle 10:00 alle 21:00 (ultimo ingresso alle 20:00). Il costo del biglietto intero è di 16 euro, ridotto per studenti, anziani e famiglie. 

Andiamo ora nella villa più nota del centro di Roma. 

Il Museo Carlo Bilotti all’Aranciera di Villa Borghese ospita il progetto artistico globale “Imago Mundi. L’Arte dell’Umanità”.Un inedito e ricco ritratto artistico dell’Africa, tra radici storiche e innovazione, culture visive locali e globalizzazione. Imago Mundi è promosso da Luciano Benetton e dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche che raccoglie 13 collezioni di arte contemporanea di 16 Paesi dell’Africa: Egitto, Eritrea, Etiopia, Gambia, Kenya, Marocco, Mauritania, Mozambico, Senegal, Somalia, Sudafrica, Sudan, Tanzania, Tunisia, Zanzibar, Zimbabwe. Oltre duemila opere realizzate esclusivamente da artisti africani, affermati e giovani, che rappresentano le diversità etniche, sociali, geografiche e culturali di un intero continente.
L’evento si svolge nell’ambito dell’iniziativa Italia-Africa, progetto in corso da parte del Ministero degli esteri, che si concluderà con una Conferenza ministeriale.
Ingresso gratuito dalle ore 10:00 alle 19:00

Infine un appuntamento per i più piccoli

Il Museo dei Bambini di Roma Explora propone ai i piccoli ospiti oltre al classico percorso anche un divertente laboratorio di cucina dove imparare a fare la pizza. Nei locali dell’Officina in Cucina i piccoli chef potranno imparare a fare la pizza anche senza  glutine per chi è intollerante.
L’attività è offerta nella cucina a Via Flaminia 80, lo spazio-laboratorio dove si svolgono le attività di educazione alimentare riservate ai bambini, indipendente dal padiglione espositivo. Doppio appuntamento alle 10:45 e alle 15:45 al costo di 10 euro. Per maggiori informazioni clicca qui.  

caricamento in corso...
caricamento in corso...