Roma, 16 novembre: incontro per ascoltare "Il silenzio di Irma". Il libro di Fabio Torriero

15 novembre 2016 ore 17:11, Andrea De Angelis
Una storia vera, ma incredibile. Una scoperta quasi casuale, ma per certi versi inevitabile. Perché quando si lasciano documenti nei cassetti, quasi sempre vengono ritrovati. 

Se a farlo poi è un figlio e la scoperta consiste nell'esistenza di una zia mai conosciuta, c'è davvero di che raccontare. Fabio Torriero è l'autore di "Il silenzio di Irma - La vergogna che uccide", libro edito nel 2016 da Terre Sommerse per la collana Prismi. Dalle pagine si evince tutta la passione dell'autore nel raccontare una storia che può essere divisa in tre momenti principali. 
Innanzitutto quello della scoperta, grazie a delle ricevute di pagamenti relative a case di cura in cui si trovava Irma e rinvenute a casa del padre da poco scomparso. Una verità nascosta, figlia probabilmente della vergogna. Quindi, in un secondo momento, la ricerca. Un vero e proprio giallo: piste da percorrere, momenti di sconforto, poi la possibilità di farcela. Di scoprire il passato e il presente di una zia mai conosciuta. Infine la commozione, la riconciliazione. La volontà di portare un fiore, forse il primo sulla sua tomba. Di aprire una nuova pagina nel libro della sua famiglia.

Roma, 16 novembre: incontro per ascoltare 'Il silenzio di Irma'. Il libro di Fabio Torriero

Domani mercoledì 16 novembre a Roma il libro verrà presentato al pubblico. Un'occasione imperdibile per vivere un'emozione autentica. Per conoscere da vicino i protagonisti di questa vicenda. Innanzitutto lui, Fabio Torriero, autore del libro e nipote di Irma. Poi le infermiere con le quali ha trascorso gli ultimi anni della sua vita. E ancora la possibilità di vedere alcuni spezzoni del dvd, realizzato insieme ad Andrea De Angelis, vero e proprio reportage tra Napoli e Roma. A condurre la serata sarà Niccolò Carosi, editore di Terre Sommerse. 
Appuntamento dunque alle 18:30 presso la Sala Margana, in piazza Margana 41, Roma a pochi passi da piazza Venezia. L'ingresso è gratuito, a seguire un rinfresco. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...