Chikungunya, l'Ecdc lancia l'allarme contagi: "Possibili altri casi"

15 settembre 2017 ore 15:44, intelligo
Rimane alta la tensione per nuovi casi di Chikungunya. A lanciare l’allarme è il Centro Europeo di Controllo delle Malattie (Ecdc) che sostiene “molto probabile” lo sfociare di nuovi contagi. Un avvertimento che arriva quando nella regione Lazio sono stati registrati 27 i casi accertati, di cui 10 solo ad Anzio. “Dato che le condizioni ambientali rimarranno le stesse nel Lazio nelle prossime settimane la probabilità di ulteriore trasmissione è alta”, hanno scritto gli esperti europei, come riportato da Repubblica. 
Chikungunya, l'Ecdc lancia l'allarme contagi: 'Possibili altri casi'
DISINFESTARE ROMA
Intanto il sindaco Virginia Raggi ha firmato ieri sera una ordinanza specifica a Roma per la disinfestazione delle zanzare tigre, confermando la minaccia seria del virus Chikungunya. Le intenzioni del primo cittadino sono quelle di “contrastare l'emergenza sanitaria dovuta ai casi sospetti e accertati di Chikungunya trasmessi dalla zanzara tigre, non solo su suolo pubblico, ma anche su quello privato”. A far muovere d’urgenza la Raggi, in accordo con l’Asl, sono state anche le condizioni climatiche della capitale ancora colpita da caldo afoso e tropicale. Gli interventi sono già cominciati nei giorni scorsi con particolari trattamenti “larvicidi”: come spiega Il Messaggero, gli interventi di disinfestazione del Comune sarà anche adulticida nelle zone con più casi del virus portato dalla zanzara tigre. 
STOP DONAZIONI SANGUE Nel frattempo, il Centro nazionale sangue - Istituto superiore di sanità, ha disposto lo stop alle donazioni di sangue per 1,2 milioni di romani. Si tratta di una misura cautelativa riservata ai cittadini ricadenti alla Asl Rm2 che serve il territorio di Roma sud-est, e ciò ha comportato una normale diminuzione della raccolta sangue.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...