Antonini (Cpi) sul 5x1000: «La Annunziata? Guardi “a casa sua”»

16 maggio 2013 ore 19:09, Francesca Siciliano
Antonini (Cpi) sul 5x1000: «La Annunziata? Guardi “a casa sua”»
La componente capitolina di Sel si scaglia contro CasaPound, rea di chiedere il 5x1000. E vuole subito delle spiegazioni «sullo stanziamento di soldi pubblici per l'organizzazione politica neofascista, che risulta beneficiaria del sistema come se fosse un'organizzazione di volontariato sociale: la legge prevede il divieto di utilizzo di questi fondi per partiti politici».
IntelligoNews contatta Andrea Antonini, il vice presidente di C.P.I. che aggira l'ostacolo Sel («hanno solo cavalcato la polemica», dice) rispondendo invece direttamente a Lucia Annunziata. Perché proprio dalle pagine web dell'Huffington Post Italia è partita la polemica che ha visto protagonisti gli “inquilini” di Via Napoleone III. «La Annunziata dovrebbe essere l'ultima a parlare: lei percepisce, in qualità di presidente del comitato editoriale della rivista Oil (il giornale di Eni) 150mila euro l'anno di fondi pubblici. E qui mi fermo». «La richiesta del 5x1000 che campeggia sul nostro sito - continua -  in realtà viene destinata a un soggetto terzo, una componente prettamente sociale legata a CasaPound». In pratica quei fondi non entrano nelle casse del partito. Ma di questo nessuno se n'è accorto: «Che senso ha scrivere un pezzo di alto giornalismo – conclude Antonini - senza neppure andare alla Camera di Commercio a verificare a chi corrisponde la partita Iva indicata sul nostro sito?».  
caricamento in corso...
caricamento in corso...