Giubileo straordinario: il Papa spiazza la politica

16 marzo 2015, intelligo

È stata una sorpresa dai contorni clamorosi, un coniglio estratto dal cilindro senza consultarsi preventivamente con le autorità governative italiane e tantomeno con il sindaco di Roma. 


L'annuncio di Papa Francesco di un Giubileo straordinario a partire dall'8 dicembre ha lasciato spiazzato il governo e i politici cattolici più vicini al Vaticano. Per molti è una conferma di quel taglio netto, voluto dal Pontefice, dei tradizionali rapporti con le autorità politiche italiane. 

Giubileo straordinario: il Papa spiazza la politica

C'è chi ricorda che quest'anno non si terrà la tradizionale messa con i parlamentari del periodo della Quaresima.
Così come non è passato inosservato che il Vaticano non abbia informato neppure quel Graziano Delrio che di recente ha partecipato a un incontro alla Cei in vista delle settimane sociali di fine anno. 


Di certo la corsa contro il tempo dell'organizzazione è già partita. Delrio e Marino hanno iniziato a discutere della delicata questione e presto dovrebbero avere un confronto con il Pontificio Consiglio per la Promozione della nuova Evangelizzazione, presieduto dall’arcivescovo monsignor Salvatore Fisichella, a cui Papa Francesco ha affidato la regia del Giubileo straordinario per la misericordia.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...