16 ottobre, il "sabato nero" del Ghetto di Roma: tutti gli eventi commemorativi

16 ottobre 2015, Micaela Del Monte
16 ottobre, il 'sabato nero' del Ghetto di Roma: tutti gli eventi commemorativi
Sono passati 72 anni da quel 16 ottobre.

Il "sabato nero" del Ghetto di Roma, il giorno in cui 1024 ebrei romani, tra cui oltre 200 bambini, vennero buttati giù dal letto alle 5.15 del mattino e raccolti in strada dagli ufficiali delle SS di Kappler per poi essere deportati nel campo di sterminio di Auschwitz. I diciotto vagoni piombati partirono dalla stazione Tiburtina due giorni dopo, alle 14.05 del 18 ottobre, e arrivarono ad Auscwitz dopo sei giorni.

Soltanto 16 di coloro che vennero deportati quel giorno sopravvissero allo sterminio (15 uomini e una donna, Settimia Spizzichino morta nel 2000). 

Per commemorare quel giorno che segnò non solo la storia questa mattina alle 9 sono state, come consuetudine ormai da anni, deposte tre corone di fiori al Tempio Maggiore, la sinagoga di Roma. Alla cerimonia hanno partecipato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il rabbino capo della Comunità ebraica di Roma Riccardo Di Segni, l'assessore capitolino alla Scuola Marco Rossi Doria, Gemma Azuni in rappresentanza della Città Metropolitana e il presidente dell'Unione delle comunità ebraiche italiane (Ucei) Renzo Gattegna. Oggi invece alle 11.45 la Casina dei Vallati, sede provvisoria della Fondazione Museo della Shoah in attesa di Villa Torlonia, si aprirà ai giornalisti.

In oltre, come ogni anno dal 1994, la Comunità Ebraica di Roma e la Comunità di Sant’Egidio organizzano nell’anniversario di quel 16 ottobre di 72 anni da, intitolata proprio “Non c’è futuro senza memoria”. L’appuntamento per quest’anno è per sabato 17 ottobre alle 19.30 a piazza Santa Maria in Trastevere. Da lì partirà il “pellegrinaggio della memoria” fino a largo 16 ottobre 1943, nel cuore dell’antico Ghetto ebraico. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...