Sbloccati i pagamenti (60mln) della Metro C, la più costosa e lenta del mondo

17 febbraio 2016 ore 15:10, Micaela Del Monte
Al termine del tavolo di confronto in Prefettura su metro C Roma Metropolitane ha annunciato che entro fine aprile saranno saldati al consorzio Metro C i pagamenti per i lavori già effettuati per la terza linea metropolitana di Roma.  

"All'incontro di questa mattina in Prefettura - riferisce Raffaele Galisai della Filca Cisl - il capo di gabinetto del commissario Tronca ha annunciato lo sblocco di 101 milioni entro aprile (di cui 47 milioni subito e 54 milioni entro il 30 aprile) e di altri 100 milioni entro giugno, finanziati con un vecchio fondo del ministero delle Infrastrutture sulle Legge Obiettivo". Secondo quanto ha riferito il sindacalista, i vertici del Consorzio Metro C, presenti alla riunione, hanno rinviato ogni decisione - sulla conferma dell'annunciata rescissione del contratto con Roma Metropolitane o sulla ripresa dei lavori - al cda della prossima settimana. Il vice prefetto di Roma ha quindi aggiornato il tavolo tra 20 giorni. Intanto, da ieri è ripristinato un tavolo sul dossier al ministero delle Infrastrutture. "Se i lavori riprendessero subito teoricamente potrebbero essere rispettata la scadenza prevista di metà 2016 per la consegna della stazione San Giovanni. Ma è evidente che questa situazione ha rallentato i tempi e quindi sara’ molto difficile rispettare questo cronoprogramma, anche se il congelamento del tunnel è completato e mancano solo le opere accessorie" ha aggiunto Galisai. 
Sbloccati i pagamenti (60mln) della Metro C, la più costosa e lenta del mondo
Insomma, i soldi sembrano esserci, e quindi i sindacati chiedono"l’immediato ritiro della procedura di mobilità per tutti i 109 lavoratori" dice Stefano Costa, della Feneal Uil di Roma, al termine del tavolo in Prefettura sulla vicenda Metro C. E aggiunge Benedetto Truppa, della Fillea Cgil di Roma e del Lazio: "Qualora l’opera riprendesse, ci hanno annunciato che comunque ci saranno degli esuberi relativi a circa una ventina di lavoratori, ai quali siamo ovviamente contrari perché sarebbe un’immotivata procedura di mobilità e si metterebbe a rischio il completamento dell’opera".

Il consorzio Metro C ha vinto la gara, nel 2005. L’intera linea Pantano-piazzale Clodio doveva essere pronta nel 2015 e doveva costare interamente 3 miliardi e 47 milioni. Finora tra ritardi e varianti è stata costruita solo la tratta da Pantano-Monte Compatri a piazza Lodi e sono già stati spesi tre miliardi e 739 milioni, 692 milioni in più de budget iniziale dell’intero progetto. Dal 15 dicembre, il consorzio ha deciso di chiudere il cantiere Metro C: decisione legata allo scontro sui pagamenti, che ha allungato ancor più costi e tempi del cantiere. Non a caso quindi, si è meritato il triste primato della linea più cara e più lenta del mondo. Ora forse si ripartirà, ma i tempi e i costi rimangono infiniti.
caricamento in corso...
caricamento in corso...