Il Telegraph boccia così Roma in un cumulo di spazzatura e corruzione

17 luglio 2015, intelligo
Il Telegraph boccia così Roma in un cumulo di spazzatura e corruzione
“No Roman Holiday – the Eternal City is in chronic decline as a result of a toxic mix of corruption, debt, poor administration and shabby infrastructure”. E’ l’occhiello che annuncia la fotografia, impietosa, che il Telegraph scatta su Roma.

La città eterna viene sintetizzata con alcune parole chiave che non sono di certo un biglietto da visita agli occhi del mondo: nell’articolo del tabloid inglese si parla di “cronico declino” come del risultato di un “mix tossico di corruzione, debito, cattiva amministrazione e infrastrutture a livello squallido”. Il tutto ovviamente corredato da foto del degrado all’ombra dei monumenti più belli come nel caso dell’immagine di un cumulo di rifiuti a due passi dall’Arco di Costantino; per non parlare del fermo-immagine sull’arresto di Massimo Carminati, considerato dagli inquirenti il ‘boss’ di Mafia Capitale. 

Ora, se è vero che, come si dice a Roma, talvolta i media stranieri ‘rosicano’ per i gioielli italiani che non possono annoverare nelle loro più o meno blasonate collezioni, è altrettanto vero che le foto non hanno bisogno di tante parole e la foto della Capitale d’Italia e di una delle città più famose al mondo, si racconta da sola. Nell'articolo si citano anche la baraccopoli lungo il Tevere e si aggiunge perfino che Roma "è ormai lontana dagli standard di decoro occidentali". 

Purtroppo, non è Photoshop ma la realtà quotidiana. Purtroppo, non è una novità. Viene da chiedersi se tra una dimissione e l’altra degli assessori di Marino, c’è qualcuno pronto a fare qualcosa subito, a prendersi la responsabilità – una volta per tutte – di restituire Roma al suo antico e moderno splendore. 

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...