Irruzione a Raggi, CasaPound: "Anche con Alemanno e Marino. E su Nina Moric chiarisco"

17 maggio 2017 ore 13:33, Stefano Ursi
Ha fatto molto discutere l'irruzione di alcuni esponenti di CasaPound nell'aula del consiglio del XIII municipio di Roma, dove era prevista una conferenza stampa sul progetto della Funivia di Roma; Virginia Raggi, che era nell'aula per la presentazione, è stata contestata dagli attivisti e si è allontanata dalla sala. A seguito dell'irruzione si è verificata una coda polemica via social fra il consigliere regionale M5S Davide Barillari e il vicepresidente di CasaPound Simone di Stefano. Su questo IntelligoNews ha sentito Di Stefano, che ha così commentato: ''Francamente da chi era partito con l'afflato rivoluzionario non mi aspettavo una reazione del genere a una semplice contestazione. Contestazione solo a Raggi? Lo abbiamo fatto anche con Alemanno e Marino''.

Irruzione a Raggi, CasaPound: 'Anche con Alemanno e Marino. E su Nina Moric chiarisco'
Simone Di Stefano
Dopo l'irruzione si è verificato uno scontro via social con Barillari, ci spiega cosa è successo?

''Barillari ha usato dei termini dispregiativi sullo stile degli antifascisti dei centri sociali, come Casabau, abbaiano e così via. Francamente da chi era partito con l'afflato rivoluzionario non mi aspettavo una reazione del genere a una semplice contestazione: se si passa la vita a contestare, nel momento in si viene contestati perché si sta amministrando la città e non se ne è capaci, non si può immediatamente reagire così parlando di manette, di arrestarci e dicendo che siamo scappati. È una follia''.

Come rispondete a chi dice che non avete messo in atto le stesse contestazioni con altre giunte e lo avete fatto solo con Raggi che risolve problemi ereditati da altri?

''Noi abbiamo fatto irruzione in Campidoglio durante la giunta Alemanno e abbiamo messo in campo le contestazioni più dure contro Marino, e oggi contestiamo la Raggi. Non so davvero di cosa parlino''.

Si legge che Nina Moric si è avvicinata a CasaPound e che magari un giorno potrebbe candidarsi con voi. Vero?

''A Nina Moric piace molto Casapound, ciò che facciamo e le nostre idee politiche; è ritornata sotto l'obiettivo di alcuni media e sui social va fortissimo perché è molto brava, e se si vuole candidare con noi ci fa piacere, l'importante, lo sottolineo, è che non diventa il candidato presidente di Casapound o l'esponente politico di punta. È un personaggio che vuole stare con noi e se vuole portare voti alla lista di Casapound per noi va benissimo, ma il candidato presidente rimango io; perchè poi qualcuno pensa che magari possa essere lei che noi proponiamo come candidato Presidente del Consiglio''.


#raggi #casapound #ninamoric #irruzione

autore / Stefano Ursi
caricamento in corso...
caricamento in corso...