Uomo dell'Est in metro con un fucile ad aria compressa: paura a Roma

17 marzo 2016 ore 17:33, Lucia Bigozzi
In metro con un fucile ad aria compressa. Incredibile ma vero e la cosa ha seminato il panico tra i passeggeri e creato attimi di tensione. E’ accaduto stamani a Roma nella stazione della metro “A” di piazzale Flaminio. Protagonista, un uomo subito bloccato dalle forze dell’ordine che presidiano le stazioni della metropolitana nell’ambito del piano sicurezza potenziato in occasione del Giubileo della Misericordia. Si tratta di un cittadino originario dell’Europa dell’Est, probabilmente ucraino, e a notarlo sono stati gli uomini di una pattuglia dell’esercito dislocata a protezione della stazione metro. I militari hanno avvisato il 113 e gli agenti della polizia, immediatamente intervenuti, hanno bloccato l’uomo, lo hanno disarmato e successivamente accompagnato al commissariato Villa Gloria per i necessari accertamenti. 

Uomo dell'Est in metro con un fucile ad aria compressa: paura a Roma
Dalle verifiche è risultato che l’arma era un fucile ad aria compressa e nella tasca dell’uomo sono state rinvenute munizioni calibro 12 utilizzate per la caccia. Un fatto che ha destato scalpore ma che, almeno a Roma, ha un precedente, o comunque similitudini con quanto accaduto giusto due mesi fa quando alla stazione Termini venne segnalato un uomo che si aggirava con un fucile in mano: era scattata una imponente caccia all’uomo e la stazione venne interdetta ai viaggiatori per qualche ora. Poi risultò che si trattava di un’arma giocattolo.
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...