Roma. La mostra visionaria: quella di Warhol. Da oggi fino a settembre

18 aprile 2014 ore 11:44, Micaela Del Monte
Roma. La mostra visionaria: quella di Warhol. Da oggi fino a settembre
Ha inizio oggi la mostra dedicata al genio visionario di Andy Warhol.
150 opere in esposizione al Museo Fondazione Roma, in Palazzo Cipolla. Tele, fotografie e sculture che fanno parte della Brant Foundation e raccontano una storia intensa ed uno scambio culturale unico fra il giovane collezionista e l'artista. C'è una delle Shot Marilyn, ci sono i Red Elvis, i Mao, i primi Flowers, le immancabili Campbell's Sup e persino le Ladies & Gentlemen, la serie dedicata alle Drag Queens di New York. Insomma, la mostra dedicata al padre della Pop Art americana dopo aver incantato Milano è pronta a fare altrettanto con la Capitale. L'esposizione, reduce dal successo della tappa milanese a Palazzo Reale dove è stata visitata da 225mila persone, racconta tutto il percorso professionale dell'artista americano presentandone i capolavori di ogni periodo artistico.
Roma. La mostra visionaria: quella di Warhol. Da oggi fino a settembre
Il percorso della mostra segue grossomodo un ordine cronologico prendendo l’avvio dagli anni Cinquanta, quando l’artista lavora anche come illustratore per riviste, da Harper’s Bazar al New Yorker, e come disegnatore pubblicitario. "E' un'occasione rarissima per il pubblico - ha sottolineato Francesco Bonomi, curatore dell'esposizione insieme a Peter Brant - di poter vedere uno dei gruppi di opere più importanti dell'artista americano, raccolte non da una persona qualunque ma da un collezionista che era amico intimo dell'artista e che ha condiviso con lui gli anni artisticamente e culturalmente più vivaci della New York degli anni '60 e '70". La mostra sarà aperta dal 18 aprile al  28 settembre e sarà ospitata appunto da Palazzo Cipolla in via del Corso, proprio al centro della Capitale. Non ci sono scuse quindi, l'esposizione su Warhol è una tappa imprescindibile  e le festività di questa settimana facilitano il tutto. Perché allora non passare la Pasqua con il maestro dell'arte moderna?
caricamento in corso...
caricamento in corso...