Freddo e neve da domani in Italia: minime vicine allo zero pure a Roma

18 aprile 2017 ore 10:49, Andrea De Angelis
Dopo aver superato abbastanza bene i giorni di Pasqua e Pasquetta dal punto di vista meteorologico, nonostante le previsioni non fossero esattamente rosee, prepariamoci invece a un calo a dir poco brusco delle temperature in questa penultima settimana di aprile. Primavera, dunque, ma solo sul calendario visto che il termometro scenderà anche sotto lo zero e in città notoriamente miti come ad esempio la capitale arriverà a toccare un solo grado nelle prime ore del giorno. Sembra incredibile (considerando che a Roma, per restare sull'esempio, ieri erano 24 gradi) ma è così. Bisogna dunque fare attenzione agli indumenti giusti ed è il caso, con ogni probabilità, di rinviare il cambio di stagione almeno al ponte del 25 aprile. 

Freddo e neve da domani in Italia: minime vicine allo zero pure a Roma
TEMPERATURE IN CALO
"Gelate - scrive 3bmeteo.com - saranno altresì possibili nei fondovalle Alpini e dell'appennino e qua e là anche in Valpadana quando il vento si attenuerà. La neve torna ad imbiancare le vette appenniniche, dapprima sopra i 1300 e 1800 metri, ma entro sera fin sopra i 900 metri sui versanti adriatici. Insomma, sembra di essere tornati a febbraio. Ma al di là della neve il termometro scenderà praticamente in tutta Italia, con dieci-dodici gradi in meno rispetto a Pasqua nelle giornate di domani e dopodomani. La primavera tornerà a partire da venerdì per regalarci poi una fine settimana dove le medie stagionali saranno rispettate. Insomma, una parentesi breve eppure intensa è quella che ci attende nelle prossime 48 ore. 

ATTENZIONE AI RAFFREDDORI
Sì, il rischio è decisamente concreto. Con minime vicine allo zero e massime in grado di sfiorare i 20 gradi siamo davanti a sbalzi tali da minacciare seriamente la nostra salute. Il raffreddore, tanto per intenderci, è dietro l'angolo almeno quanto lo scorso inverno. Nessuna influenza, ci mancherebbe, ma colpi di freddo o sudate improvvise possono mettere in crisi il nostro corpo. Come proteggersi? Innanzitutto vestendosi a strati: inevitabile con temperature di pochi gradi indossare la sciarpa di primo mattino, così come nelle prime ore del pomeriggio è importante non coprirsi troppo. Insomma, solo così (oltre che, ovviamente, con una sana alimentazione ricca di frutta e verdura) potremo proteggersi da queste follie meteorologiche d'aprile. 

TEMPERATURE STAGIONALI
In Italia, lo ricordiamo, le temperature medie del mese di aprile oscillano tra i 16 e i 18 gradi per quanto riguarda le massime e tra i 7 e i 9 per quanto attiene alle minime. Se, dunque, le massime anche nei prossimi due giorni al centro dell'attenzione saranno più o meno coerenti rispetto a questi valori, le minime avranno un calo netto, addirittura superiore ai cinque gradi rispetto alle medie del mese in corso. 

#meteo #italia #freddo 



caricamento in corso...
caricamento in corso...