Un cavallone Marino travolge il rimpasto e porta con sé il voto?

18 dicembre 2014 ore 10:35, intelligo
marino-6-300x199I dubbi di (parte) del Pd sulla resistenza a oltranza su Ignazio Marino - Ignazio Marino tira dritto, ostenta sicurezza e si prepara a ufficializzare il rimpasto, che sarebbe bloccato in attesa che lunedì mattina il Csm dia il via libera all’aspettativa per il futuro assessore alla Trasparenza, il giudice Alfonso Sabella. I nuovi assessori saranno tre (Sabella alla legalità e alla trasparenza, Francesca Danese alle politiche sociali e alla casa, Maurizio Pucci ai lavori pubblici e alla protezione civile) e ci saranno spostamenti di deleghe fra i confermati. Sotto traccia, però, parte del Pd riflette sull'opportunità di sfidare la sorte e il rischio di scioglimento da parte del Prefetto di Roma (non a caso finito ieri nel mirino degli attacchi incrociati di Orfini e Chaouki per aver paventato questa ipotesi). Il ragionamento che circola è che ritrovarsi ad affrontare le urne dopo uno schiaffo di questo tipo potrebbe rappresentare un colpo fatale per il Pd romano. Meglio, allora, una soluzione di compromesso, con le dimissioni di massa dei consiglieri comunali e un ritorno "volontario" al voto.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...