Mafia Capitale, rinvio a giudizio per Alemanno. L'ex sindaco: "Nulla da patteggiare"

18 dicembre 2015 ore 19:46, intelligo
Mafia Capitale, rinvio a giudizio per Alemanno. L'ex sindaco: 'Nulla da patteggiare'
Un incubo che sembra non finire mai per Gianni Alemanno. L'ex sindaco di Roma infatti è stato rinviato a giudizio in uno dei filoni dell’inchiesta su Mafia Capitale, vicenda che da più di anno ha sconvolto i palazzi del potere della Capitale. Lo ha deciso il gup di Roma Nicola Di Grazie mandandolo a processo per corruzione e illecito finanziamento. Nei confronti dell’ex primo cittadino non è stato contestato invece il reato di associazione a delinquere di stampo mafioso.
L'udienza è stata fissata per il prossimo 23 marzo davanti alla II sezione del Tribunale Penale di Roma. Ad Alemanno, si contesta di aver ricevuto illecitamente 125mila euro in parte attraverso la Fondazione Nuova Italia "per compiere atti contrari ai suoi doveri di ufficio". A versare il denaro fu Salvatore Buzzi, in accordo con Massimo Carminati (entrambi sotto processo nel procedimento su Mafia Capitale in corso a Rebibbia).

Mafia Capitale, rinvio a giudizio per Alemanno. L'ex sindaco: 'Nulla da patteggiare'
A recapitare le somme, secondo il procuratore dirigente Giuseppe Pignatone e i pm Paolo Ielo, Giuseppe Cascini e Luca Tescaroli, fu l'ex amministratore delegato di Ama, Franco Panzironi, anch'egli ora imputato nel processo a mafia capitale. Dei 125mila euro contestati, 75 sarebbero andati come rimborso spese per cene elettorali e altri 40mila come finanziamenti alla Fondazione stessa. "Non ho chiesto riti alternativi proprio per dimostrare pubblicamente la mia innocenza - ha spiegato Alemanno in una nota - Ho la coscienza pulita e per questo non ho nulla da patteggiare. Affronto quindi il rinvio a giudizio con animo sereno perché ho fiducia nella Magistratura e convinto che nel dibattimento sarà provata accertata e provata l'assoluta correttezza del mio operato".

A.B.
 


.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...