Finte verifiche fiscali: otto arresti, sedici indagati

18 febbraio 2013 ore 10:27, Marta Moriconi
Finte verifiche fiscali: otto arresti, sedici indagati
Anche l'imprenditore Tommaso Di Lernia tra le vittime di una mega truffa che va dal reato di concussione al traffico internazionale di stupefacenti. Otto le persone arrestate. Ma gli indagati sono di più, sedici. 200 finanzieri tra il Lazio e la Calabria hanno messo la parola fine sulla vicenda. Arrestato il consulente del lavoro Alessandro Grassi e, tra gli altri, anche un funzionario dell'Agenzia delle Entrate ora in pensione. Una delle vittime, Tommaso Di Lernia, era nota alle cronache per essere stato coinvolto nell'inchiesta Enav-Finmeccanica, svolta sempre dalla Procura della Repubblica di Roma. I falsi funzionari dell'Agenzia delle Entrate avrebbero inscenato una finta verifica fiscale a suo carico inducendolo a pagare una tangente di 750.000 euro per ottenere un ammorbidimento del controllo. Tra l'altro, gli indagati stavano organizzando il trasporto di un grosso carico di cocaina. Operazione sventata
caricamento in corso...
caricamento in corso...