Salvini e Meloni al campo Rom in diretta. Insulti e diti medi anche dai bambini - VIDEO

18 maggio 2016 ore 15:41, Americo Mascarucci
Certo il coraggio non gli manca e pare che andare nella tana del lupo lo affascini molto.
E così il leader della Lega Matteo Salvini si è presentato questa mattina  in un campo nomadi alla Magliana per partecipare ad una manifestazione al fianco del candidato sindaco Giorgia Meloni che però è arrivata in ritardo consentendo così al leader leghista di catturare l'attenzione delle persone presenti e dei media.
La zona era presidiata dalle forze dell'ordine come del resto ormai avviene in ogni manifestazione che vede Salvini protagonista.
Come era facile prevedere gli abitanti del campo non sono stati per niente accoglienti, anzi hanno accolto il leader del Carroccio a suon di insulti, compresi i bambini alcuni dei quali hanno gridato: "Odio la Lega". 
Oro colato per Salvini il quale ha preso subito la palla al balzo e con tanto di video ha commentato:  
"Questa è una giornata tipica di integrazione scolastica dei bambini nomadi, questo spettacolo vale più di ogni discorso. Li hanno educati bene. Lascio a voi commentare la voglia di integrazione", commenta il segretario leghista.
Poi ha aggiunto: "Non devono più esistere i campi rom, regolari o irregolari. La gente che sta qui deve trovarsi una casa. I campi rom non esistono nemmeno in Romania" . Non solo, mentre i rom lo coprivano di insulti e rivolgevano contro di lui ogni genere di insulto e di gesto provocatorio (i diti medi si sono sprecati) lui con lo smartphone riprendeva tutto. Del resto per lui questa è tutta utile propaganda. 


caricamento in corso...
caricamento in corso...