Rocca (FDI- AN): “Marino- Alfano?Ecco i numeri che dimostrano la verità sui rifugiati a Roma”

18 novembre 2014 ore 13:51, Andrea Barcariol
Intervistato da IntelligoNews Federico Rocca, responsabile enti locali di FdI - An, interviene
Rocca (FDI- AN): “Marino- Alfano?Ecco i numeri che dimostrano la verità sui rifugiati a Roma”
, numeri alla mano, sulla polemica tra il sindaco Marino e il ministro Alfano sull’alto numero di rifugiati a Roma. Scontro Marino-Alfano sulle responsabilità per l’alto numero di rifugiati. Cosa pensa di questa vicenda? «Roma ha partecipato al bando del ministero dell’Interno per l’accogliere i rifugiati. Questo è il motivo. L’intento del ministero era quello di dare 250 rifugiati ai Comuni con più di 2 milioni di abitanti, quindi la capitale ne avrebbe dovuti prendere 250. Roma invece ha dato la disponibilità per 2.581 posti più ulteriori 516. Quindi se i rifugiati sono così tanti lo si deve a una precisa scelta del sindaco Marino». Da dove vengono i dati a cui lei fa riferimento? «I dati sono visibili a tutti sul sito del Ministero dell’Interno, questo è il link, http://www.interno.gov.it/mininterno/site/it/sezioni/servizi/bandi_gara/dip_liberta_civili/2014_29_01_Graduatoria_SPRAR.html, io l’ho presi da lì, sono dati ufficiali. Dalla tabella C possiamo vedere anche quanto costa ospitare i rifugiati a Roma Capitale: oltre 7,2 milioni di euro l’anno, essendo l’operazione cofinanziata, un totale di 21 milioni di euro in tre anni. Non può essere che ogni volta che c’è un problema il sindaco scarichi la responsabilità su altri. Se poi non sa quello che fanno i suoi uffici, partecipando ai bandi, è altrettanto grave». Ad aprile a Roma si torna a votare? «Sono pessimista, secondo me a Roma non si voterà a meno che non lo si faccia anche a livello nazionale. Il Pd non vuole andare al voto in primavera perché hanno paura. Un anno e mezzo di Marino è stato devastante e rischierebbero di perdere la città. Preferiscono rimanere in sella, governare con difficoltà e accerchiare Marino per riportarlo sulla retta via. Se ci sarà un’accelerazione sul nazionale e si deciderà di tornare alle urne a quel punto avrebbero l’effetto traino di Renzi e si potrebbe votare anche a Roma».
caricamento in corso...
caricamento in corso...