Quirinale. Per segare Prodi votare Rodotà. La Lega apre e il Pdl ci pensa?

19 aprile 2013 ore 15:50, Marta Moriconi
Quirinale. Per segare Prodi votare Rodotà. La Lega apre e il Pdl ci pensa?
«Ma perché non votiamo anche noi Rodotà e seghiamo Prodi? Un po' di sana strategia per evitare il 
disastro Prodi! Lega e Pdl pensateci» scrive su Facebook il capogruppo della Lega Nord a Palazzo D'Accursio, Manes Bernardini a cui proprio non va giù l'ipotesi di un'elezione di Romano Prodi al Quirinale. L’avevamo scritto che Il Carroccio emiliano si dice, infatti, pronto alla guerra nel caso di elezione di Romano al Colle. Ed ecco la scelta della piazza per esprimere la propria contrarietà. Anche la Lega non ci sta. Ormai è certo: «Se sarà  Prodi il nuovo Presidente della Repubblica inizierà una mobilitazione di piazza per ridare dignità al nostro Paese» ha proseguito il consigliere regionale del Carroccio Emilia Romagna che ha anche aggiunto «siamo pronti a fare banchetti per esprimere la nostra indignazione di fronte ad un eventuale Prodi Presidente della Repubblica». A provare invece che il Pdl ci starebbe pensando una riunione romana con Silvio Berlusconi, che a parte tenere i suoi deputati e senatori, fuori dall’Aula per il 4° scrutinio, parte abbia preso tempo per rifletterci su. Chi vivrà, vedrà.
caricamento in corso...
caricamento in corso...