Emergenza rifiuti Roma, Fortini Vs Muraro. E altre foto choc da Prenestina e Casilina

02 agosto 2016 ore 17:09, Americo Mascarucci
Le foto che abbiamo pubblicato parlano da sole e ogni commento rischia di essere davvero superfluo.
Continua il nostro viaggio nelle zone di Roma per denunciare il degrado che affligge la Capitale da nord a Sud passando per il centro.
Può una Capitale d'Europa come Roma, conosciuta in tutto il mondo per la sua storia e per le sue bellezze culturali, artistiche, paesaggistiche e ambientali presentare un simile biglietto da visita ai turisti? E i residenti, meritano di vivere invasi dai rifiuti?
Queste foto come già le altre pubblicate, evidenziano una situazione da "anno zero" dei rifiuti; cassonetti stracolmi non svuotati da giorni, immondizia abbandonata sui marciapiedi, strade sporche, incuria, abbandono totale. Foto che sono state scattate in particolare nei quartieri Prenestina e Casilina, ultima tappa (per ora) della nostra inchiesta.
L'assessore all'Ambiente del Comune di Roma Paola Muraro ha promesso che Roma sarà pulita entro il 20 agosto. Perché non darle fiducia?
Peccato però che proprio in queste ore lo stesso assessore sia al centro di una bufera politica che, non è escluso, possa avere come epilogo le sue dimissioni.

Sul neo assessore voluto da Virginia Raggi pesa l'accusa di conflitto di interessi dopo l'uscita di un servizio di Repubblica che ha scatenato l'opposizione.
"Se le notizie pubblicate oggi da Repubblica verranno confermate, per Paola Muraro si configura un conflitto di interessi incompatibile con l'incarico che ricopre. L'attuale assessore all'Ambiente del Comune, infatti, non solo è stata per 12 anni una superconsulente dell'Ama, ma ha anche collaborato in contemporanea per una delle società, la Bioman di Milano, che insieme ad altre aziende e poi da sola si è aggiudicata lo smaltimento della frazione umida dei rifiuti romani", afferma la senatrice Pina Maturani, vicepresidente del gruppo del Pd del Senato.
Virginia Raggi ha difeso a spada tratta il suo assessore ma conoscendo i 5Stelle non è escluso che, qualora l'incendio dovesse divampare, la testa della Muraro possa saltare. 
La Muraro dal canto suo si è difesa sostenendo di non temere indagini a suo carico nell'ambito dell'inchiesta della Procura sugli impianti di Rocca Cencia e Salario, dichiarando di aver scoperto e segnalato truffe durante le sue attività di consulenza. 
E a rincarare la dose sono arrivate oggi le dichiarazioni del presidente dimissionario di Ama Daniele Fortini il quale ha dichiarato: "Se la dottoressa Muraro si accorge che è in corso una truffa, fa come ho fatto io: va in Procura e denuncia. È curioso che un ufficiale incaricato di pubblico servizio si accorga di qualcosa che non va e decida di tacere".
Insomma la Giunta Raggi rischia di essere travolta dai rifiuti a poche settimane dall'insediamento. E il 20 agosto si avvicina.


<
>
caricamento in corso...
caricamento in corso...