A Roma si vota il 5 giugno, ma perché la notizia l'ha data Storace?

02 febbraio 2016 ore 12:55, Americo Mascarucci
A Roma dunque si voterà con ogni probabilità il prossimo 5 giugno per eleggere il nuovo sindaco.
Nessuna conferma ufficiale è ancora giunta da Palazzo Chigi anche se questa appare ormai la data certa.
Lo ha riferito il Prefetto Franco Gabrielli al candidato sindaco de La destra Francesco Storace al termine della visita presso la comunità di Capodarco.
"Ho chiesto al Prefetto indicazioni sulla data del voto a Roma - ha dichiarato Storace - e ha risposto con nettezza il 5 giugno. Hanno discusso anche della settimana successiva e di quella precedente, ma anche a Palazzo Chigi sono orientati su questa data del 5 giugno".
A questo punto non resta che attendere la conferma ufficiale anche se appare ormai certo che le elezioni si faranno in primavera. Prima di Natale infatti si paventava ancora la possibilità che il voto potesse slittare al 2017 per consentire al commissario straordinario Francesco Paolo Tronca di "ripulire" definitivamente il Campidoglio dalle infiltrazioni di "Mafia Capitale". Il Movimento 5Stelle in particolare aveva denunciato come Renzi volesse a tutti i costi rinviare il voto di un anno per impedire la possibile vittoria dei 5Stelle avvalorata da tutti i sondaggi che erano iniziati a circolare all'indomani della caduta dell'amministrazione comunale del sindaco Pd Ignazio Marino.

A Roma si vota il 5 giugno, ma perché la notizia l'ha data Storace?
Il Primo ministro in verità aveva smentito sin dall'inizio questa ipotesi e a confermare il voto in primavera ad inizio anno era pure intervenuta la candidatura alle primarie del Pd di Roberto Giachetti fedelissimo di Renzi che lo stesso Premier era sembrato "benedire" ben prima che il diretto interessato confermasse l'effettiva volontà di scendere in campo.
Ora la conferma di Gabrielli e l'indicazione della data più probabile.
Non resta quindi che scaldare i motori. C'è chi come Storace lo sta già facendo, mentre i grandi partiti, Pd, centrodestra e M5S sono ancora alle prese con la scelta dei candidati. Nodo che al momento sembra ancora lontano dall'essere sciolto. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...