Raggi spera nel 2017: "Faremo grandi cose". Brindisi "al vetriolo" coi giornalisti

02 gennaio 2017 ore 12:42, Americo Mascarucci
"Sono certa che quest'anno faremo grandi cose, vi chiedo di aiutarci a raccontarle. Il mio augurio e' quello di lavorare insieme per continuare il cambiamento di rotta che abbiamo intrapreso". 
E' quanto annunciato da Virginia Raggi nella conferenza stampa di fine anno in Campidoglio per tirare le somme dei primi sei mesi di vita di un'amministrazione a 5Stelle finora nota soprattutto per inchieste giudiziarie, nomine illegittime e bilancio bocciato dall'irgano contabile.
Il sindaco però non si perde d'animo e sembra smentire le preoccupazioni per il futuro, legate alle voci di possibili avvisi di garanzia per lei per le nomine dei collaboratori
"Non chiediamo la luna, solo il tempo che è stato dato alle altre amministrazioni. Dopo Natale ad esempio non ho visto una città in ginocchio. Ho visto la città più pulita e nessuno ne ha parlato". 
Insomma sono i media a raccontare la giunta Raggi soltanto dal punto di vista delle ombre omettendo di evidenziare anche le luci?
Intanto le uniche luci che i romani hanno notato sono quelle dell'albero di Natale del Comune, ma anche qui non certamente in positivo. "Forse era un po' magrolino e quindi abbiamo dovuto dargli un rinforzo di luci" ha ammesso la sindaca. 
Ecco che qualche luce si è cominciata a vedere.
Raggi spera nel 2017: 'Faremo grandi cose'. Brindisi 'al vetriolo' coi giornalisti

Non accetta la Raggi le polemiche sul bilancio e ricorda:
"Ogni anno venivano iscritti a bilancio importi inferiori di circa 20 milioni rispetto ai consumi reali, che generavano debiti fuori bilancio che oggi ammontano complessivamente a 160 milioni di euro, solo perché le precedenti amministrazioni dovevano far tornare i conti. Il mio augurio è quello lavorare insieme per continuare il cambiamento di rotta che abbiamo intrapreso". 
La Raggi, al fianco del presidente dell'Assemblea Capitolina Marcello De Vito, con il vicesindaco Luca Bergamo e l'assessore allo sport Daniele Frongia, ha versato personalmente il prosecco nei bicchieri offrendolo ai giornalisti presenti. 
"Roma ha bisogno di qualcuno che faccia le cose e di qualcuno che le racconti".
Bisognerà però vedere che storia raccontare e fino ad oggi forse sarebbe stato preferibile non raccontare molte di quelle storie sul Comune di Roma che si sono lette sui giornali. Non perché i media avrebbero fatto meglio a tacere, ma perché chi è stato chiamato ad amministrare all'insegna del cambiamento avrebbe dovuto evitare di incappare in certe vicende. 
Subito dopo la sindaca in aula ha ricevuto la visita di un gruppo di attivisti dei meet up del Movimento Cinque Stelle provenienti da diverse città del Lazio per farle gli auguri di buon anno.

caricamento in corso...
caricamento in corso...