Maker Faire, il parco giochi dell'innovazione torna in versione XL

21 settembre 2016 ore 12:27, Micaela Del Monte
Torna a Roma il Maker Fair, la fiera europea dell'innovazione. Dal 14 al 16 ottobre alla Fiera di Roma si terrà la quarta edizione dell'appuntamento dedicato a innovatori e appassionati di innovazione, imprenditori, startupper e artigiani digitali. Novità di quest'anno: il R.O.M.E. Prize per il miglior progetto maker da 100mila euro lordi.

Ben 100mila metri quadrati, centinaia di progetti e 6 padiglioni per ospitare il meglio dell'innovazione mondiale: sarà quindi in formato maxi la prossima Maker Faire Rome. "Non ci stavamo più negli spazi - ha spiegato Riccardo Luna, curatore dell'evento insieme a Massimo Banzi, cofondatore di Arduino - ora ne abbiamo uno davvero gigantesco e ne approfitteremo per aumentare le attrazioni. Sarà come andare a un grande Luna park del futuro e trovare il meglio dell'innovazione mondiale". Passeggiando tra i 55 mila metri quadri di area espositiva si potranno vedere i primi Wakeskate magnetici al mondo, mangiare nel Ristorante del Futuro, imbattersi nei maxi robot del Big Bang Project, perdersi nella gigantesca voliera della House of Drones o giocare nell'area kids, quasi raddoppiata rispetto allo scorso anno e capace di accogliere attività didattiche per 12 mila bambini (e non).

Maker Faire, il parco giochi dell'innovazione torna in versione XL
"Noi siamo dall'inizio partner di questo grandissimo evento perché qui c'è un pezzo dello sviluppo, del lavoro, se si offre a ragazzi e ragazze, a chi ha idee, le opportunità di realizzarle",
ha spiegato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, Ospiti alla prossima Maker Faire non saranno solo maker e appassionati di tecnologia ma anche 40 tra università e centri di ricerca, tra cui il Consigli Nazionale delle Ricerche (Cnr), la Sapienza di Roma, l'università di Pechino e quella tedesca di Coburgo, e ben 56 scuole che esporranno progetti e prototipi sviluppati dai ragazzi.

In programma anche centinaia tra conferenze, seminari e workshop formativi su temi attuali come la domotica, droni e robotica, stampa 3D, industria 4.0, IoT – Internet delle cose, credito, tecnologia applicata ai mezzi di trasporto, cucina e musica. La Maker Faire Rome propone anche una serie di demo-workshop, ovvero corsi dimostrativi sull’applicazione della fabbricazione digitale per le attività artigianali. L’obiettivo è indurre gli artigiani a intraprendere percorsi di innovazione, sia di processo che di prodotto, sfruttando le opportunità di crescita derivanti dalle nuove tecnologie digitali. Nello specifico, verranno illustrate le nuove metodologie digitali per la lavorazione dei materiali (metalli e leghe, legno e oreficeria) e la loro integrazione con le tecniche tradizionali proprie del lavoro artigiano.

Per i visitatori Maker Faire Rome è l’occasione di interagire con le innovazioni mentre per maker, imprenditori (o aspiranti tali) e artigiani digitali è il momento per confrontarsi con realtà internazionali affermate, che hanno scelto l’evento come piattaforma di lancio per i loro prodotti e le loro innovazioni.
caricamento in corso...
caricamento in corso...