De Vecchis torna sul suo addio: "Vi presento Grande Fiumicino"

22 gennaio 2015 ore 10:14, intelligo
Ieri  lo avevamo intervistato, ora arriva un suo comunicato con alcune precisazioni. Ecco le parole di William De Vecchis:   William-De-Vecchis   "Gli ultimi avvenimenti che stanno caratterizzando la politica locale, hanno definitivamente fatto maturare in me la convinzione di dover accelerare alcune scelte sulle quali già da tempo avevo intrapreso un serio ragionamento. Appare ormai evidente come l’azione politica si sia ridotta a un reciproco, quanto sterile, scambio di accuse che impedisce una corretta gestione della cosa pubblica. L’attuale situazione, infatti, non lascia molto spazio all’intraprendenza e alla chiarezza della proposta politica che ha da sempre contraddistinto il mio operato. L’evidente inefficienza palesata dalle vecchie strutture, che ritengo giunte ormai al tramonto, nell’affrontare la situazione nella quale attualmente versa il nostro paese, allontana ogni giorno di più i cittadini dal “palazzo”. Per invertire questa tendenza e per rigenerare profondamente sia la classe dirigente che il modo di fare politica credo che lo strumento migliore sia rappresentato da quelle forme associative che pongono, più di qualunque altra, i cittadini stessi al centro dei progetti. Le associazioni afferenti al cosiddetto mondo civico, infatti, hanno contribuito in maniera determinante alla crescita della nostra comunità cittadina e credo che esse meritino ancora maggiore spazio all’interno delle istituzioni. Per questi motivi ho deciso di aderire al gruppo consiliare “Grande-Fiumicino”. Sono sicuro, inoltre, che questo strumento mi consenta di porre in essere una seria, costruttiva ma, allo stesso tempo, intransigente opposizione alla maggioranza che ci governa così come mi concede l’opportunità di adoperarmi per quello che rappresenta oggi per me un obiettivo di primaria importanza, ovvero quello di ricompattare le forze di centro destra intorno alle prerogative e alle istanze proprie, da sempre, di questo schieramento. Argomenti fondamentali come l’immigrazione, il lavoro, le politiche sociali per chi si dichiara di destra vanno affrontati in un certo modo, senza tentennamenti e senza concedere nulla a chi li sta usando per indebolire il nostro paese. Per raggiungere questi obiettivi, ribadisco ancora una volta, che l’unico strumento che ritengo efficacie, in questo preciso momento storico, sia rappresentato dal mondo civico, per cui non voglio lasciare nessuno spazio a speculazioni di alcun genere su questa scelta. Per il futuro, visto quello che sta accadendo a livello nazionale, si potrà ragionare su tutto, ma al momento la mia adesione alla lista civica “Grande Fiumicino” è totale fermo restando che l’unico vero scopo da perseguire sia quello di garantire un’alternativa di crescita al centro destra".
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...