Lippi choc: "Totti era triste, ha capito che sta finendo"

22 settembre 2015, Andrea De Angelis
Lo ha allenato nel 2006, quando anche grazie alle sue prestazioni è riuscito a portare la Nazionale azzurra sul tetto del mondo. 

Lippi choc: 'Totti era triste, ha capito che sta finendo'
Allora Francesco Totti era un trentenne ammirato da tutti e corteggiato da mezza Europa, capace con le sue reti (e soprattutto con i suoi assist) di risolvere anche da solo le partite. Sempre presente nella lista dei candidati al Pallone d'Oro, ma incapace di vincerlo anche perché di trofei, ad onor del vero, ne ha alzati davvero pochini. 

Oggi quel campione di anni ne ha 39 e ieri ha realizzato il trecentesimo gol con la maglia della Roma, quella numero 10 che con ogni probabilità sarà ritirata una volta appesi gli scarpini al chiodo. 

E proprio di questo ha parlato Marcello Lippi nel commentare il prestigioso traguardo tagliato dall'ex azzurro. 

"Ieri ero all'Olimpico per Roma-Sassuolo ed ho visto il trecentesimo gol di Totti. C'è stata la festa, anche dei suoi figli, ma in lui c'era un po' di tristezza", ha detto a RadioDue l'ex ct.

"Non so se c'era malinconia perché sta vivendo un momento in cui è poco impegnato o perché sta capendo che sta finendo la sua carriera fantastica - ha aggiunto l'ex tecnico di Inter e Juventus - Il suo gol era irregolare? Ma ce ne sono tanti di gol in fuorigioco...".

Lippi dice di non sapere. Ma chissà che da grande esperto di calcio qual è non abbia capito che Totti potrebbe decidere di lasciare già a maggio, quattro mesi prima del suo quarantesimo compleanno. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...