Marchini con Berlusconi ha un "dream team" in Comune: i 12 assessori in pectore

23 maggio 2016 ore 10:46, Americo Mascarucci
Alfio Marchini, candidato sindaco di Roma, non sembra per nulla intimorito da certi sondaggi che sarebbero circolati negli ultimi giorni secondo i quali l’abbraccio con Silvio Berlusconi gli avrebbe fatto perdere parte della popolarità acquisita inizialmente.
Ieri infatti l’imprenditore si è presentato in conferenza stampa proprio al fianco del leader di Forza Italia con il quale ha iniziato a svelare come potrebbe essere la sua squadra di governo nel caso in cui fosse eletto sindaco. Ha parlato di "dream team" e naturalmente un posto d’onore non potrà che occuparlo Guido Bertolaso  l’ex numero uno della Protezione Civili ed ex candidato sindaco forzista che si è ritirato dalla competizione per favorire l’accordo fra Berlusconi e Marchini. 
"Serve un nuovo modello di riorganizzazione della città - ha spiegato il candidato sindaco - senza il quale neanche Superman riuscirebbe a governare Roma... e io non sono Superman!". 

Ecco dunque la squadra dell’ipotetico sindaco Marchini (elettori romani permettendo).
Il dream team sarà coordinato da Guido Bertolaso e composto da: Alessandra Atripaldi, avvocato presso la Consob, Pier Luigi Bartolomei, preside della scuola di formazione professionale Elis, la campionessa di sci di fondo, Manuela Di Centa, il professore associato nel settore malattie cardiovascolari dell'Università "La Sapienza" di Roma, Cesare Greco, l'ordinario di urbanistica presso l'Università "La Sapienza" di Roma, Francesco Karrer, l'ex segretario generale del Senato, nonché ex sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento, Antonio Malaschini, l'ingegnere Manuela Manenti, esperta di edilizia scolastica ed emergenziale, l'ex vicecomandante generale della Guardia di Finanza, Ugo Marchetti, che Marchini ha definito " il mio braccio destro e sinistro", l'ex direttore generale per la Gestione delle crisi e il coordinamento operativo presso l'Unione europea Bruxelles (Eeas), Agostino Miozzo, l'economista ed ex sottosegretario al Mef durante il governo Monti, Gianfranco Polillo, e l'ordinario di Geografia economico-politica presso l'Università di Roma "Tor Vergata", Mary Prezioso

Marchini con Berlusconi ha un 'dream team' in Comune: i 12 assessori in pectore
Marchini ha annunciato "un nuovo modello di riorganizzazione per il funzionamento della città, dai trasporti al commercio, dalle buche stradali alla pulizia, dalla sicurezza alle periferie" e poi ha aggiunto: "Una città complessa come Roma non può essere gestita da un uomo solo al comando - spiega Marchini - ma serve una squadra. Un secondo dopo la vittoria elettorale, i cittadini hanno diritto ad avere risposte precise e puntuali ai loro problemi. Si tratta anche di riorganizzare industrialmente le municipalizzate come Atac e Ama". E assicura: "Per me, Roma è una scelta di vita, non la userò come un taxi politico".
Berlusconi ha salutato positiovamente il programma e la squadra di Marchini: "Questo è un movimento di cittadini che non ha nessuna ambizione se quella di non togliere Roma dal degrado e renderla vivibile per i cittadini. Soltanto Marchini - sottolinea Berlusconi - può battere al ballottaggio la candidata M5S".


caricamento in corso...
caricamento in corso...