Liceo Virgilio, Preside vs Collettivo: blitz antidroga ma è troppo tardi?

23 marzo 2016 ore 10:29, Adriano Scianca
Liceo Virgilio, Preside vs Collettivo: blitz antidroga ma è troppo tardi?
Tensione al liceo Virgilio, in via Giulia, a Roma, dove i carabinieri hanno effettuato un blitz al fine di contrastare lo spaccio di droghe leggere nell'istituto. Alcuni militari in borghese sono entrati dentro la scuola all'ora di ricreazione, perquisendo e fermando alcuni ragazzi. A un diciannovenne sono stati trovati pochi grammi di hashish, è stato arrestato e portato via. Sarà processato domani per direttissima. “Il ragazzo - racconta il comandante dei carabinieri di Roma Centro Aniello Schetttino - è stato colto in flagranza di reato mentre cedeva una dose di hashish e un'altra la aveva in tasca”. Controllati anche altri ragazzi subito rilasciati. L'operazione dei militari dell'Arma sarebbe scattata al termine delle indagini partite su segnalazione del personale dell'istituto. Elemento, quest'ultimo, che ha contribuito a esacerbare gli animi. 

In reazione al blitz, un centinaio di studenti è salito fin davanti alla presidenza dove erano riuniti la dirigente scolastica e la vicepreside. Nell'istituto sono arrivati anche una decina di carabinieri in divisa, cosa che non ha certo contribuito  a rasserenare il clima. Sul piede di guerra l'estrema sinistra interna all'istituto. In particolare, sta dando battaglia il Collettivo autorganizzato Virgilio. Su Facebook protesta perché “la dirigenza si è chiusa a chiave nell'ufficio, rifiutando qualsiasi tipo di dialogo con gli studenti o con i genitori presenti, mentre comunicava con le forze dell'ordine tramite la finestra su Via Giulia, lanciandogli una valigetta di cui ci è ignoto il contenuto”. Per il collettivo, i dirigenti scolastici vogliono “creare un clima di terrore che impedisca agli studenti di formarsi, crescere e informarsi sulle dipendenze”. Di fatto, l'irruzione dei Carabinieri in una scuola non è mai un bel segnale, ma di fronte alle polemiche del Collettivo sarebbe interessante sapere quali e quanti siano state le iniziative venute dall'ala più politicizzata degli studenti per “formarsi, crescere e informarsi sulle dipendenze”...
caricamento in corso...
caricamento in corso...