Roma 2024, baciamano (freddo) a Raggi dal "coatto" Malagò - VIDEO

23 settembre 2016 ore 11:19, Americo Mascarucci
Un freddo baciamano che ha dimostrato forse più di mille parole la distanza abissale fra il sindaco di Roma Virginia Raggi e il Coni.
Il baciamano al primo cittadino capitolino è del presidente Giovanni Malagò e arriva il giorno dopo le polemiche per la riunione Comune- Coni saltata, e il No secco della Raggi alla candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2024.  
L’incontro Raggi-Malagò è andato in scena nella 'Sala delle Armi' del Foro Italico, a viale delle Olimpiadi, dove è stato presentato il logo ufficiale di 'Uefa Euro Roma 2020',
E’ evidente però come il tema delle Olimpiadi sia stato al centro dell’attenzione.
Il baciamano di Malagò a Raggi non ha fatto venire meno la tensione e le polemiche per la posizione del Campidoglio che ha chiuso le porte alla possibilità che Roma possa ospitare i giochi olimpici. 
In mattinata una visita di Malagò a Palazzo Chigi era stata letta come l’avvio di quel famigerato piano-B che secondo molti, Renzi e il presidente Coni, avrebbero messo in cantiere da tempo proprio nel caso in cui dalla Raggi fosse arrivato il temutissimo no. 
Un piano che avrebbe di fatto scavalcato il Comune con il Governo regista assoluto dell’operazione.

Roma 2024, baciamano (freddo) a Raggi dal 'coatto' Malagò - VIDEO
Un piano B che dopo le smentite delle scorse settimane esisterebbe davvero ma che però, a sentire i diretti interessati, non sarebbe facilmente praticabile.
"Il piano B in teoria è possibile, ma non è la giusta strada" ha detto Malagò confermando tuttavia che una soluzione alternativa al no di Raggi era stata studiata
Posizione ribadita anche dal premier Renzi: "La vicenda e' chiusa, non si possono fare Olimpiadi contro la città che le ospita".
In teoria non si potrebbe, ma in pratica? La partita insomma è davvero chiusa? 



caricamento in corso...
caricamento in corso...