Niente via per Almirante, Donna Assunta "asfalta" Alemanno: "Colpa sua"

24 aprile 2015, Marta Moriconi
Niente via per Almirante, Donna Assunta 'asfalta' Alemanno: 'Colpa sua'
Roma non intitolerà una strada a Giorgio Almirante, storico segretario della destra italiana. L'Assemblea capitolina ha infatti bocciato due mozioni che chiedevano l'intitolazione di una piazza al leader dell'Msi. Ci avevano provato i consiglieri di centrodestra Dario Rossin (Forza Italia) e Fabrizio Ghera (capogruppo di Fdi-An) e nella maggioranza c'era anche stato il voto a favore di due esponenti del Pd, Orlando Corsetti e Ilaria Piccolo... ma nulla. Abbiamo intercettato la vedova di Almirante, Donna Assunta, che se la prende solo con Alemanno.

Donna Assunta come commenta?

"Mi dispiace moltissimo, ma Almirante non ha bisogno di strade, ne ha 300. Almirante amava molto Roma, e direi a questo punto che loro, i suoi, non sono stati all'altezza di farsi amare da lui. Ma questa è la "scuola" di Alemanno..."

Cioé? Alemanno che c'entra? 

"La strada è stata proposta dai consiglieri comunali quando era sindaco Alemanno, e non ha mai portato avanti quest'iniziativa. Lui moralmente è responsabile...".

Quindi non è colpa di Marino neanche un po'?

"No, no, no, non è colpa di Marino, questi seguono praticamente le orme del signor Alemanno. Ho continuato a non stimarlo per questa ragione". 

Da segnalare che nella maggioranza ci sono stati due piddini che hanno votato a favore. 

"Ringrazio moltissimo i consiglieri che hanno pensato di intitolare a Giorgio questa strada. Comunque Almirante ha già 300 strade, la Sicilia è piena. Non ha voluto la strada Alemanno, quando poteva passare". 

Il fatto che il leader storico della strada non abbia una strada a roma  non è sintomo di una democrazia che non c'è? 
Sì, ma non è tanto la democrazia il problema. Il problema è che sono a un livello così basso che non si sentono moralmente in grado di farla perché si vergognano. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...