Cosa fare a Roma a Santo Stefano? Gli eventi del giorno

24 dicembre 2015 ore 8:00, Andrea De Angelis
Santo Stefano è da sempre un giorno particolare, vuoi perché porta con sé un po' di malinconia per la fine del Natale (ma mai quanta ne trasmette, specie ai più piccoli, l'Epifania dieci giorni dopo), vuoi perché arriva dopo due giorni di festa in cui le ore trascorse a tavola sono sicuramente superiori alla media. Dunque l'idea di "fare qualcosa di diverso" dallo stare dentro casa è comune alla maggior parte degli italiani, giovani e non. 
Per le romane e i romani non mancano certamente gli eventi a cui partecipare, alcuni dei quali davvero imperdibili. Il fatto che il 26 dicembre quest'anno cada di sabato è anche l'occasione per godersi con maggiore serenità il tempo libero a disposizione: il giorno dopo, infatti, è domenica...

Iniziamo con un presepe davvero unico che "vive" a Roma da ormai 40 anni

Si tratta del tradizionale allestimento presepiale ideato e realizzato da Giuseppe Ianni in collaborazione con gli operatori dell'azienda AMA di Roma.
Realizzata completamente in muratura con calce e composto da oltre duemila pietre, di cui 350 provenienti da tutto il mondo, l'opera intende ricostruire le tipiche costruzioni della Palestina di duemila anni fa
Il lavoro di perfezionamento e arricchimento del presepe da parte del suo autore è proseguito in tutti questi anni, con l'impegno volontario fuori orario di lavoro di alcune decine di operatori ecologici e dipendenti dell'AMA, e continua ancora oggi. Il presepe, visitato da tutti i sindaci che si sono alternati alla guida della capitale, ha ricevuto anche le visite di Paolo VI, Giovanni Paolo II e Benedetto XVI. 
L'opera si può ammirare gratuitamente in via dei Cavalleggeri 5 dalle 09:00 alle 12:30 e dalle 13:30 alle 18:00.

Veniamo poi ad un appuntamento musicale in una cornice davvero suggestiva

A Piazza Ponte Sant'Angelo, sulle sponde del Tevere davanti al Ponte degli Angeli e Castel Sant'Angelo, si trova la Chiesa Metodista che ospita la sesta stagione di musica classica e lirica. Un appuntamento che va in scena dal 2010.
I musicisti protagonisti dei concerti della durata di un'ora suonano presso le Istituzioni più prestigiose italiane come l'Orchestra Nazionale della Rai di Torino, e l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma.
Oggi si potranno ascoltare le Sonate di Beethoven per pianoforte, con Michelangelo Carbonara al piano.

Proseguiamo con un appuntamento decisamente natalizio!

Fino al 10 gennaio torna l’esposizione internazionale "100 Presepi in Piazza del Popolo" a Roma.
La mostra è aperta tutti i giorni dalle 9:30 alle 20:00, compresi i festivi. Il biglietto intero costa 8 euro, mentre bambini fino a 10 anni e i gruppi scolastici pagano 5,50 euro. Per gli over 65, i possessori di metrebus card e i gruppi turistici di almeno 25 persone, il biglietto costa 6,50 euro.

In molti l'hanno definita già la mostra dell'anno.

Per la prima volta in Italia, l’attesissima mostra sul grande pittore francese James Tissot (Nantes, 1836 - Buillon 1902). Le sue opere si potranno finalmente ammirare al Chiostro del Bramante fino al prossimo 21 febbraio.
Otto sezioni tematiche disegnano il percorso artistico e spirituale dell’artista di Nantes, attraverso un viaggio cronologico che ne racconta passioni, tormenti e vissuto. 
L'ingresso è dalle 10:00 alle 21:00, biglietti a 13 euro con numerose riduzioni previste.

A teatro è protagonista Claudia Gerini.

Prima al Quirino per la nota attrice che porta in scena da questa sera "Storie di Claudia". Nell'insieme dei racconti la Gerini ci riporta a momenti della sua vita mischiati ad altri di pura fantasia che, in "Storie di Claudia", diventano puro spettacolo. Grazie ai disegni di Giuseppe Ragazzini, alle musiche arrangiate da Leonardo De Amicis, alle coreografie di Roberta Mastromichele e alla regia di Giampiero Solari, Claudia Gerini crea uno spettacolo unico e particolare, in cui si trova ad interagire con un balletto ed un'orchestra che, fra realtà e disegno, emoziona il pubblico. 
Biglietti da 20 a 40 euro, l'inizio dello spettacolo è alle ore 21:00.

Parigi arriva a Roma grazie a sessanta opere del Muséè d'Orsay.

Con la mostra ‘Impressionisti tete-a-tete’, sessanta capolavori dei pittori impressionisti sono in esposizione al Complesso del Vittoriano di Roma fino al prossimo 7 febbraio. Le opere, firmate da maestri dell’impressionismo come Degas, Manet, Renoir, Cezanne, Pisarro ed altri, provengono direttamente dalle sale del Musée d’Orsay di Parigi e sono state selezionate con l’intento di rappresentare uno spaccato della società parigina della seconda metà dell’Ottocento, periodo nel quale si è imposta la corrente artistica dell’impressionismo, che intendeva fissare sulla tela l’estemporaneità degli attimi di vita, vissuta attraverso le emozioni dell’artista.
L'ingresso è dalle 09:30 alle 20:30, biglietti interi a 12 euro, 9 euro per i ridotti. 


caricamento in corso...
caricamento in corso...