Falsi incidenti e veri risarcimenti dietro la maxi truffa di medici e avvocati

24 febbraio 2017 ore 16:21, Americo Mascarucci
Truffavano le assicurazioni denunciando incidenti fittizi mai avvenuti. I Carabinieri di Roma hanno sgominato una presunta associazione per delinquere ritenuta responsabile di aver creato 21 falsi sinistri di vario genere, tra il 2013 e il 2015, al fine di ottenere indebiti risarcimenti dalle assicurazioni. Sei medici e due avvocati sono stati arrestati dai carabinieri, altri 3 sono stati sottoposti alla misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla P.G
Si tratta di professionisti che lavorano tra Civitavecchia e Roma in strutture sia pubbliche che private. 
Falsi incidenti e veri risarcimenti dietro la maxi truffa di medici e avvocati

Le accuse
Agli indagati è stata contestata l'associazione per delinquere finalizzata ai reati di truffa, falso di vario genere e sostituzione di persona
Sono state effettuate numerose perquisizioni in abitazioni, ospedali e strutture sanitarie private. 
Nei 21 casi di incidente fantasma pare fossero state presentate richieste di risarcimento per oltre 500mila euro, in gran parte già erogate dalle compagnie assicurative. 
I provvedimenti cautelari sono stati notificati dai carabinieri alle 11 persone indagate, in esecuzione di un Provvedimento emesso dal GIP del Tribunale di Civitavecchia su richiesta del Pubblico Ministero.
#falsiincidenti #truffa #arresti

caricamento in corso...
caricamento in corso...