Ancora sciopero dei mezzi pubblici, città in tilt

24 giugno 2013 ore 11:41, intelligo
Ancora sciopero dei mezzi pubblici, città in tilt
Uno sciopero del trasporto pubblico, l’ennesimo, funesta il primo lunedì estivo dei romani. Oggi si fermano i lavoratori Atac aderenti al sindacato SUL, con un’agitazione di 24 ore interrotta solo dalle consuete fasce di garanzia: dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 a fine turno, i romani dovranno fare i conti con una presenza a singhiozzo dei mezzi pubblici, in una città ormai tristemente abituata agli scioperi di autobus e metro. Ormai quasi una volta a settimana, qualche sigla sindacale incrocia le braccia. Sempre di venerdì o di lunedì, peraltro, aumentando la rabbia degli utenti che legittimamente pensano a weekend lunghi e disagi doppi. Autobus, filobus, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo: l’intera rete del trasporto pubblico romano, già non al top per efficienza, è in tilt. I pochi autobus sono stracolmi (e con questo caldo non è proprio l’ideale) e i marciapiedi delle fermate pullulano di signore arrabbiate. Il diritto allo sciopero è un sacrosanto caposaldo di ogni sistema democratico. Ma si potrebbe evitare di abusarne così tanto, visto che a rimetterci sono sempre i cittadini.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...