Scritta DUX brucia: abeti del Monte Giano in fiamme. Il sindaco insorge

25 agosto 2017 ore 15:59, Micaela Del Monte
Di incendi quest'estate, nella Capitale e non solo, ce ne sono stati davvero tantissimi. Ultimo è quello che ha colpito gli abeti che sul Monte Giano disegnavano la scritta DVX, monumentale omaggio a Benito Mussolini degli allievi della Scuola Forestale di Cittaducale. L'opera risaliva al 1939 e venne sagomata sul territorio del comune di Antrodoco (Rieti) piantando sul Monte Giano 20mila abeti su una superficie di otto ettari (12 campi da rugby).

Scritta DUX brucia: abeti del Monte Giano in fiamme. Il sindaco insorge
"Sono distrutto, un pezzo importante della nostra identità è andato in fumo, tra la felicità di chi telefona in Comune chiedendomi di vergognarmi perché manteniamo un’opera del genere. Io non mi sento contento, ma sconfitto nella battaglia per difendere un monumento nazionale e al contempo un’opera di ingegneria ambientale che difendeva Antrodoco dal rischio idrogeologico"
ha detto il sindaco di Antrodoco Alberto Guerrieri. 

Il fuoco, ormai da giorni, ha accerchiato la pineta aggredendo prima la lettera U e poi la X.
La scritta, visibile anche dalla Capitale, fu poi dichiarata patrimonio artistico e monumento naturale. Questa mattina, oltre le squadre a terra, sono tornati ad operare sul monte Giano due elicotteri e un Canadair dei Vigili del Fuoco. Non si arrestano le fiamme, alimentate anche dal forte vento. Il fronte del fuoco è avanzato velocemente e ha  raggiunto la scritta Dux che campeggia sul MonteGiano: forse è il caso dire campeggiava. Le fiamme, da quanto risulta a una prima verifica, hanno colpito due lettere mentre la sola "d" è stata raggiunta in modo parziale.
caricamento in corso...
caricamento in corso...