Metro A "ammalata" di guasti tecnici: disagi tra Anagnina e Re di Roma

25 maggio 2016 ore 10:34, intelligo
Ancora una volta disagi, disagi e ancora disagi. Parliamo della metropolitana di Roma e della linea A questa volta. Il guasto di tipo tecnico ha di nuovo interrotto il servizio e l'Atac ha già fatto sapere sul sito internet e sul canale twitter che il servizio "è stato rallentato" con tanto di risposte degli utenti. 
Ovviamente montano le risposte. Il tono è alto. "Informazioni chiare e precise è chiedere troppo?", scrive un viaggiatore. "Perché non date l'avviso in banchina?", chiede un'altra. Una mattinata nera per i viaggiatori della metropolitana di Roma, visto che un altro "forte ritardo" si era registrato sulla linea B della metro in direzione Laurentina per consentire, aveva comunicato Atac, il soccorso a un "passeggero a bordo di un treno nella stazione Castro Pretorio".

E ricordiamo cosa ha detto Legambiente nel 2015. Da giugno in poi il bilancio è disastroso con 29 stop in 6 mesi. In pratica una media di circa uno stop ogni 6 giorni, tra le peggiori della storia delle metro romane. Tra le tratte la maglia nera va alla Metro B con 14 giorni di chiusura. Ultima giornata a far aumentare tali numeri è stata quella dello scorso Natale, quando tutte le metro si sono fermate dalle 13 in poi. In buona sostanza, la mobilità su ferro a Roma è un disastro. Quindi perché si dovrebbe pagare 12 mesi di abbonamento seppure a prezzi vantaggiosi quando per 40 giorni l’anno il servizio non c’è? Sempre secondo lo studio di Legambiente Capitale offre poi una media per ogni 1000 abitanti di 0,077 km di trasporto su ferro (tra metro, suburbane e tram) dotazione più bassa in assoluto al confronto di tutte le grandi città europee. Se il trasporto pubblico langue, non lo stesso si può dire per il possesso di automobili che a Roma è pari a 71 auto ogni 100 abitanti, (contro le 35 di Berlino e le 36 di Londra). 

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...